A2 a 17 squadre (per ora) e al via l’8 ottobre.

Accolto l’appello di Caserta si disputerà un girone unico con inizio anticipato all’8 di ottobre, ma attenzione al contro-ricorso di Trieste. La società bresciana: “attenzioni ai costi che lievitano, non fanno bene al movimento”. 

 

La Lega Pallavolo Femminile ha informato i Club che ad oggi il numero di Società ammesse alla serie A2 è di 17 squadre.

• Volley Soverato (CZ)
• Trentino Rosa (TN)
• Polisportiva A. Consolini S.G. Marignano (RN)
Volley Millenium Brescia
• Chieri 76 Volleyball (TO)
• AZ Zambelli Orvieto (TR)
• Unione Volley Montecchio Maggiore (VI)
• Collegno Volley (TO)
• Teodora Casadio Ravenna
• VBC Cuneo Granda Volley (CN)
• Polisportiva Due Principati Volley Baronissi (SA) (richiedente diritto sportivo da GS Porto Robur Costa Ravenna)
• LPM Pallavolo Mondovì (CN)
• Wealth Planet Perugia
• Marsala Volley (TP)
• Club Italia
• Volley Hermaea Olbia
• Volalto Caserta
La società Libertas Trieste (richiedente diritto sportivo da Properzi Volley 2000 Asd Lodi) è stata al momento esclusa, ma ha annunciato un ulteriore riscorso. Intanto si proseguirà come da regolamento indizione Campionati approvato dal Consiglio Federale FIPAV, ovvero con un girone unico con 34 giornate, alle quali si devono aggiungere i turni di Coppa Italia ed i Play Off per la promozione.

L’inizio di Campionato sembra sarà anticipato al giorno 8 ottobre.

«Attendiamo con trepidazione i calendari – commentano dalla società bresciana – sia per questioni logistico-organizzative, sia per inaugurare la campagna abbonamenti e prendere importanti decisioni strategiche».

Sembra quindi profilarsi un girone unico con tante gare da giocare: «Già – annuisce il General Manager Emanuele Catania – è bello giocare molte partite, ma con l’aumento delle tasse gara (800€ per match) e l’aumento delle partite da giocare per la singola squadra (da 26 a 32), incrementeranno i costi di permanenza nel campionato e delle trasferte. Si potrebbe arrivare anche a spendere 12-15.000€ in più rispetto alla passata stagione solo per queste voci. Come se non ci si rendesse conto che sempre più squadre fanno fatica a reggere il passo, quest’estate le rinunce sono state parecchie. Inoltre si profilano diversi turni infrasettimanali logisticamente scomodi da gestire per tutti quanti».

Qualche scetticismo in casa Millenium (ma non solo, le perplessità sono diffuse) sulla formula adottata, ma intanto bisognerà attendere qualche altro giorno per svelare i calendari, e capire chi terrà a battesimo la Savallese Millenium Brescia al PalaGeorge di Montichiari nel prossimo campionato.

 

Biava in attacco, riconfermata per la prossima stagione.