Brescia crolla sotto i colpi di Marignano

Nello scontro diretto al vertice del girone A, le Leonesse bresciane non riescono a sfoggiare il loro consueto gioco, lasciando l’intera posta in palio alle romagnole, capaci di difendere e di attaccare al meglio, sfruttando anche i tanti errori bresciani.

 

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Omag MT San Giovanni in Marignano 0-3 (15-25, 17-25, 22-25)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Ciarrocchi 7, Bianchini 4, Tanase 3, Fondriest 5, Morello, Cvetnic 4; Scognamillo (L). Giroldi, Blasi 1, Sironi 12, Bartesaghi 1, Caneva. N.E. Tenca (L). All. Beltrami.

Omag MT San Giovanni in Marignano: Consoli 9, Turco 2, Bolzonetti 11, Mazzon 15, Ortolani 15, Coulibaly 10; Bonvicini (L). Aluigi. N.E. Biagini, Ceron, Penna (L), Brina, Zonta. All. Barbolini.

Arbitri: Antonio Gaetano, Danilo De Sensi

MVP: Salimatou Coulibaly (Omag MT San Giovanni in Marignano)

Spettatori: 650

 

In casa Millenium non funziona praticamente nulla nei primi due set. Qualche miglioramento solamente nel terzo ed ultimo periodo grazie all’ottimo ingresso di Sironi.

Beltrami sceglie il sestetto base con Morello-Bianchini, Ciarrocchi-Fondriest, Cvetnic-Tanase e Scognamillo libero in partenza; mentre Barbolini risponde con Turco-Ortolani, Ceron-Mazzon, Bolzonetti-Coulibaly e Bonvicini libero.

Partenza in salita per la Millenium sotto di 0-3,che però recupera prontamente con Capitan Bianchini, che firma l’ace del 3-3. L’Omag alza il muro (5-8, Coulibaly), ma questo viene sgretolato dai colpi di Cvetnic, capace di ristabilire la parità all’8. San Giovanni continua a spingere, specie al servizio. Quello di Bolzonetti vale il break sul 12-14, che spinge Beltrami al primo time-out dell’incontro. La luce, però, si spegne e con il parziale di 0-6 Marignano si porta sul 12-17. Brescia ricorre alle sostituzioni e ferma nuovamente il tempo, ma i risultati non cambiano. Marignano ingrana la quinta e lascia la Valsabbina ai nastri di partenza. La chiusura di Ortolani vale il 15-25.

L’approccio al secondo periodo vede le squadre appaiate in partenza; le ospiti sono capaci di strappare il break del 6-9 con Bolzonetti che manda Brescia al tempo. Le menti si rinfrescano e la Millenium sembra ritrovare il giusto piglio. Ciarrocchi accorcia al solo punticino sul 9-10 e Barbolini stoppa. Al rientro è solo Omag. Il parziale di 0-3 obbliga Beltrami al secondo time out, poi l’inerzia è tutta dalla parte delle romagnole, capaci di portarsi sul 12-20 col primo tempo di Consoli. Sironi entra in campo col piglio giusto: 15-20, ma non basta. Marignano ritrova la via e procede fino al doppio vantaggio nel computo set: 17-25 firmato Bolzonetti.

Beltrami opta per Sironi in campo al posto di Cvetnic, affidando posto 4 a Tanase e Bianchini. La scelta sembra premiare in avvio di terzo parziale: 3 suoi punti portano il 5-2 sul tabellone, prima che Ortolani riporti in equilibrio la situazione sul 6. L’opposta sale in cattedra e detta come murare. Il block-in del 9-12 consiglia a Beltrami lo stop, ma le sue indicazioni sembrano funzionare solo parzialmente. Sempre Sironi porta al -1 le Leonesse sul 13-14, ma l’Omag non è doma. Coulibaly riporta a +3 le sue (19-22), poi Turco chiude la contesa di prima intenzione: 22-25 e 0-3 finale.

«Loro hanno giocato molto bene, come stanno facendo dalla seconda giornata. Lo sapevamo, dovevamo avere più pazienza e non ci abbiamo provato fino in fondo. Una sconfitta non cambia quello che siamo, però dobbiamo invertire rotta. Non possiamo aspettarci di vincere sempre, però non possiamo perdere senza reagire» ha commentato coach Beltrami al termine dell’incontro.

Foto Daniele Bianchin