Brescia si spegne per 2 set, il derby è di Bergamo che vince 3-1

Non bastano due buoni set alla Banca Valsabbina: le orobiche si prendono l’intera posta in palio. Fatale un avvio nervoso con l’attacco in difficoltà. L’ingresso di Rivero regala una buona reazione alle Leonesse, ma la Zanetti ne ha di più e merita il successo. 


Non sorride il primo dei quattro derby lombardi consecutivi. Nella sesta giornata di ritorno della Samsung Volley Cup serie A1 la Banca Valsabbina è sconfitta per 3-1 da una Zanetti Bergamo meno contratta e nervosa. Le Leonesse si fanno raggiungere all’ottavo posto dal team orobico ma non compromettono la corsa salvezza, attendendo i risultati degli altri campi. Brescia paga un inizio di gara teso, poi un secondo set di buona fattura ma a seguire c’è un’altro blackout, quindi la zampata finale delle padrone di casa.

Top scorer della Millenium è stata Nicoletti con 15 punti, seguita da Villani e Rivero con 13 marcature, mentre per Bergamo è stata decisiva la gara di Smarzek con 20. Coach Mazzola nel 6+1 si affida a Di Iulio-Niocletti a formare la diagonale, Pietersen e Villani in posto 4, capitan Veglia e Washington al centro, Parlangeli libero. La Zanetti di coach Bertini risponde con Cambi-Smarzek, Olivotto-Tapp centrali Courtney-Acosta schiacciatrici e Sirressi in seconda linea. Bergamo ha dovuto rinunciare al secondo palleggio Cambi per infulenza.

Nel primo set Bergamo spinge al servizio mettendo la Banca Valsabbina Brescia subito in seria difficoltà (7-2), quindi costringendo Mazzola a chiamare time out. Un attacco vincente di Nicoletti interrompe il filotto della Zanetti (9-3), ma è stato un fuoco di paglia. Bergamo capitalizza gli errori bresciani ed allunga sino al 13-5. L’attacco Millenium fatica oltremodo. Mazzola esaurisce i tempi a disposizione e pesca la carta Rivero per Pietersen (16-7), e si gioca il doppio cambio con Manig e Bartesaghi. Due fast di Washington riaccendono le speranze bresciane ma Bergamo chiude il parziale, grazie ad un attacco out della stessa Rivero.

Secondo parziale più equilibrato. Brescia conferma Rivero nel sestetto di partenza, Nicoletti di potenza risponde ad una pipe di Smarzek ed un muro di capitan Veglia regala il primo vantaggio dell’incontro alla Banca Valsabbina (7-8). Bergamo impatta con un mani out di Tapp (10-10) e la stessa centrale americana blocca Rivero (12-11). Brescia reagisce immediatamente e ritorna in vantaggio con Washington (13-15). Le Leonesse tengono in pugno il set, Bertini chiama due time out nel giro di pochi scambi (16-19), la Zanetti prova rientrare ma Nicoletti sigla il 18-20 con un bel mani out. La Zanetti pareggia i conti (21-21), la Valsabbina reagisce nuovamente e mette la freccia con Manig al servizio (21-24). Nicoletti chiude il parziale e riapre la gara.

Scambi iniziali della terza frazione di gara a favore della Banca Valsabbina (3-4, Nicoletti). La Zanetti pareggia sul 6-6 e si porta in vantaggio con Smarzek (8-7). Brescia resta in scia: Rivero realizza il punto del 12-10 ma in baleno Smarzek porta a sei il margine di vantaggio di Bergamo (16-10). Mazzola inserisce Norgini ma non è fortunata. Si rivedono i fantasmi del primo set, con Veglia e compagne bloccate: la manovra della Zanetti è più precisa e incisiva (20-11) e permette alla squadra di casa di chiudere 25-15.

La squadra di casa innesta la quinta marcia anche nel quarto set, quindi Mazzola, che inserisce Miniuk per Veglia, ferma il tempo (12-5) e arriva una bella risposta della Banca Valsabbina che accorcia sino al 13-9 con un muro out di Villani. La Zanetti allunga e la Banca Valsabbina ricuce lo strappo con Rivero (18-16) e Washington (21-19). Villani è sfortunata ma si rifà subito con due grandi diagonali, ma Brescia non ne ha più per riaprire l’incontro: Bergamo scrive la fine 25-21.

Zanetti Bergamo-Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-1 (25-13,  21-25, 25-15, 25-21)

Zanetti Bergamo: Smarzek 20, Imperiali (L) ne, Olivotto 11, Sirressi (L), Courtney 11, Tapp 9, Mingardi, Cambi 1, Loda ne, Acosta 143 Strunjak ne. Allenatore: Matteo Bertini. Assistente: Daniele Turino.

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava ne, Rivero 13, Norgini, Manig, Di Iulio 2, Pietersen 1, Villani 13, Parlangeli (L), Washington 9, Bartesaghi 1, Nicoletti 15, Veglia 1, Miniuk 1. Allenatore: Mazzola. Assistente: Zanelli.

 

Rivero ha avuto un buon impatto sul match ma non è bastato (Foto Rubin per LVF)