Brescia vince il primo set ma è Filottrano a conquistare la vittoria

Non sorride l’ottava giornata d’andata per la Banca Valsabbina Brescia. Tra le mura amiche del PalaGeorge di Montichiari la squadra di coach Enrico Mazzola cede in quattro set alla Lardini Filottrano. Non sono bastati i 24 punti di Camilla Mingardi ed i 16 di Maria Segura per conquistare la vittoria e riprendere la corsa salvezza.

 

Vinto il primo set al fotofinish, le Leonesse hanno smarrito lucidità e gioco ed hanno subito il ritorno del team marchigiano, guidato dagli attacchi di Giulia Angelina, nominata Mvp al termine dell’incontro. Brescia, ancora priva di Jessica Rivero, parte con lo starting player CaracutaMingardi in diagonale, Jones PerrySegura, VeltmanSpeech al centro e Parlangeli libero. Filottrano risponde con PapafotiouNicoletti, PartenioAngelina, Mancini- Grant al centro e Bisconti in seconda linea

I primi scambi della gara sono equilibrati. Jones Perry risponde a Nicoletti, 4-4, Filottrano mette la freccia, 4-8 con Angelina. La Banca Valsabbina reagisce con Jones Perry e Segura e pareggia con un attacco al centro di Speech, 9-9. Nello scambio successiva Brescia passa in vantaggio e coach Schiavo chiama time out: Filottrano impatta con Angelina, 10-10, ed effettua il controsorpasso. Le due formazioni viaggiano a braccetto, 17-17 muro di Segura sull’ex Nicoletti. Filottrano allunga di una lunghezza, Mazzola chiama tempo e Brescia realizza il 21-21; lo strappo decisivo è di marca bresciana: due attacchi vincenti di Mingardi regalano il 25-23 a favore della Banca Valsabbina.

Nel secondo parziale Filottrano, con Moretto al posto di Mancini, parte forte,0-4. Mingardi ferma il break. La squadra ospite approfitta del momento difficile della Banca Valsabbina allunga sino al 2-7. Mazzola ferma il gioco e due attacchi vincenti di Veltman  rimettono in corsa Brescia, 4-8. Le marchigiane dilatano il vantaggio, Angelina realizza il 7-13 ma Mingardi e Jones Perry riaccendono le speranze delle padrone di casa, 12-16; Veltman dal servizio piega le mani di Partenio, 15-18. Filottrano chiama time out e riprende a correre, 16-20, poi è Mazzola a fermare il gioco ma sono le ospiti a chiudere il set con Angelina, 21-25.

Falsa partenza nel terzo parziale. Filottrano parte con maggiore decisione: 2-6, ace Nicoletti. Mazzola chiama il primo time out a disposizione ma Brescia fatica ad ingranare, Segura mura Nicoletti e la Banca Valsabbina esaurisce i tempi a disposizione. Segura di potenza realizza il 7-12, l’inerzia del set non cambia, Filottrano allunga e Mazzola da spazio a Bridi per capitan Caracuta e Biganzoli per Jones Perry e Mazzoleni al posto di SpeechMingardi prova l’ultimo colpo di coda, ace del 16-23, ma non basta: Filottrano conquista il parziale, 16-25.

Nel quarto parziale l’equilibrio si rompe sul 7-7, Filottrano infila un break di quattro punti. Mazzola ferma il gioco: Brescia accorcia con un attacco out di Partenio, dopo chiamata da videocheck. 10-12. e pareggia, sfruttando un errore in attacco della squadra ospite, 13-13. Squadra ospite che mette la freccia con un ace di Nicoletti, 13-16. La Banca Valsabbina ferma ancora il tempo, 14-18, e Mingardi, attacco vincente, e Segura, muro su Angelina, tengono vive le speranze di rimonta delle padrone di casa, 19-22: Mazzoleni realizza il 22-23 ma Nicoletti regala una palla match a Filottrano che chiude l’incontro, 23-25.

Prossimo impegno della Banca Valsabbina sarà domenica 1 dicembre a Cinisello Balsamo contro la Saugella Monza, nella prima di tre trasferte consecutive (inframezzate dal turno di riposo), mentre per rivedere Caracuta e compagne al PalaGeorge di Montichiari, il pubblico bresciano dovrà attendere sino al prossimo 26 dicembre quando nel giorno di Santo Stefano, 26 dicembre, Millenium sfiderà la Reale Mutua Fenera Chieri.

 

Dichiarazioni

Federica Biganzoli (Banca Valsabbina Millenium Brescia: “In questi momenti bui le cose semplici diventano complicate. Bisogna trovare il punto di svolta con pazienza. Dobbiamo fare tabula rasa e ripartire da zero”.

Giulia Angelina (Lardini Filottrano): “Perso il primo parziale, dove abbiamo subito il gioco di Brescia, abbiamo giocato con pazienza, trovando il nostro ritmo di gioco ed è andata bene”.

 

Banca Valsabbina Brescia-Lardini Filottrano 1-3 (25-23, 21-25, 16-25, 23-25)


Banca Valsabbina Brescia
: Jones Perry 10,  Rivero, Veltman 6, Speech 3, Saccomani,  Mingardi 24, Parlangeli (L), Bridi,  Biganzoli, Mazzoleni 2, Caracuta, Segura 14, Fiocco. All.: Mazzola.

Servizi vincenti: 6. Servi errati: 12. Muri: 5. Attacco: 34%.

Lardini Filottrano: Pogačar, Partenio 7, Sopranzetti (L), Grant 6, Angelina 23, Mancini 2, Papafotiou 5, Nicoletti16, Bisconti (L),  Pirro, Bianchini,  Moretto 9. All.: Schiavo.

Servizi vincenti: 7. Servi errati: 18. Muri: 3. Attacco: 43%.

 

Camilla Mingardi in attacco (foto © Muliere x Rm Sport)