Buona la prima: le Leonesse convincono contro Altino

Ottima prestazione per la Banca Valsabbina Millenium Brescia che ha la meglio in tre set sulla neopromossa Tenaglia Altino Volley nella prima uscita stagionale.

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Tenaglia Altino Volley 3-0 (25-10, 25-15, 25-20)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Ciarrocchi 5, Bianchini 14, Tanase 14, Fondriest 4, Morello 4, Cvetnic 15; Scognamillo (L). Blasi, Bartesaghi 1. N.E. Giroldi, Sironi, Tenca (L), Caneva. All. Beltrami.

Tenaglia Altino Volley: Spicocchi 7, Kavalenka 4, Costantini 3, Angelini, Saveriano, Lestini 6; Mastrilli (L). Ollino 2, Comotti 1. N.E. Di Arcangelo, Zingoni, Natalizia, Olleia. All. Damico.

 

Contro la Tenaglia Altino Volley, le giallonere di coach Beltrami dimostrano la propria superiorità rispetto alle neopromosse abruzzesi, dominando il taraflex per tutta la partita. Unico scivolone il -3 momentaneo del terzo set (10-13), presto riallineato dal puntuale time-out chiamato dal coach.

Ottime prestazioni delle attaccanti bresciane, con Cvetnic, Bianchini e Tanase nettamente oltre alla doppia cifra. La prova migliore, però, è quella offerta dalla regia di Morello, meritevole del premio di MVP.

Coach Beltrami opta per Morello-Bianchini, Ciarrocchi-Fondriest, Cvetnic-Tanase con Scognamillo libero; D’amico risponde con Saveriano-Kavalenka, Angelini-Spicocchi, Lestini-Costantini e  Mastrilli libero.

La Valsabbina prova a prendere il largo con Fondriest in apertura (4-1), ma le abruzzesi non demordono e giungono immediatamente al pari dopo l’out di Cvetnic sul 5. Da qui, però, Brescia prende fiducia e dimostra la propria qualità. Cvetnic manda Altino al time-out sul 10-5, con la stessa croata che spinge anche al servizio poco dopo: 12-7. La capitana Bianchini non vuole essere da meno e forza anch’essa dai 9 metri, obbligando la ricezione ospite all’errore che vale il secondo stop targato Altino sul 16-9. La Millenium sempre maggiore fiducia, spegnendo le poche energie avversarie. Tanase continua l’ottimo turno di servizio: un ace e mezzo consentono il 25-10 e l’1-0 annesso.

Sestetti confermati da una parte e dall’altra. L’onda dell’entusiasmo, dopo il 3 pari iniziale, porta le Leonesse bresciane a doppiare le chietine sull’8-4, dopo l’errore in attacco di Kavalenka. Spicocchi prova a tenere in vita le speranze ospiti col muro del 10-5, ma D’amico è costretto a chiamare il secondo tempo dopo i continui servizi ottimi bresciani. L’ultimo di questi, firmato Ciarrocchi, vale il 14-7. Tenaglia tenta di stringere la morsa con un break di 1-4 (17-11, Lestini), ma Bianchini e Tanase agguantano la preda del secondo parziale: 25-15.

Formazioni intatte anche nel terzo periodo. Dopo un approccio positivo con Tanase al servizio (ace del 5-2), Altino ritrova la giusta quadra e si porta addirittura a sorpassare Brescia sul 5-6, consigliando a Beltrami di fermare per la prima volta le ostilità. La fuga ospite viene rallentata dal punto dai 9 metri di Cvetnic (9-9). Altino ritrova la spinta precedente e si porta sul +3 con Kavalenka (10-13), ma le Leonesse son dure a morire. Punto dopo punto il distacco viene presto azzerato, prendendo il largo poco dopo e portando il 18-13 sul tabellone col diagonale di Tanase. Anche Tenaglia Altino, però, dimostra di avere la pelle dura. L’ace di Spicocchi riporta in corsa le abruzzesi (22-19), ma Brescia ha voglia di vincere. Ciarrocchi imita la “collega” in pochi istanti: 25-20 e 3-1 finali.

Alla fine della gara la guida tecnica bresciana, Alessandro Beltrami, traccia il bilancio della prima uscita stagionale: «Nella gara di oggi ci sono da considerare due note molto positive: la prima è che abbiamo recuperato molto in fretta dallo svantaggio del terzo set, andando addirittura avanti con un buon margine»

«La seconda- continua – è l’approccio alla gara, che è risultato davvero ottimo in tutte le fasi. Onore comunque a loro: a dispetto di quello che un 3-0 possa far pensare, Altino ha continuato a difendere molto bene, aumentando anche il ritmo della propria battuta. Sabato saremo ospiti della Futura e ci aspetta una gara molto ostica contro una squadra esperta; dovremo iniziare come oggi. Abbiamo ancora qualche problema e ci stiamo lavorando, come faremo anche in settimana, studieremo la Futura cercando di capire i loro punti deboli».