La Banca Valsabbina s’interrompe contro Monza: 0-3 al PalaGeorge

Dopo la bella prova contro Scandicci, le Leonesse bresciane cercano invano di allungare la striscia consecutiva di punti. La terza forza del campionato s’impone nettamente sulle padrone di casa, capaci di reagire parzialmente solo dopo un opaco primo set.

La Millenium non riesce a replicare le ottime uscite viste negli ultimi appuntamenti, venendo surclassata da una determinata Saugella Monza, che riesce ad imporsi fuori casa grazie ai numerosi block-in delle loro giocatrici (Danesi su tutte), replicati dal numero elevato di ace (ben 12 alla fine). Approccio alla gara assolutamente da rivedere per le bresciane, che si destano solo fuori tempo massimo, e lasciano quindi dilagare le monzesi. Mazzola sceglie Bechis-Nicoletti, Berti-Veglia, Angelina-Jasper con Parlangeli in partenza. Gaspari risponde con Orro-Van Hecke, Heyrman-Danesi, Orthmann-Begic e Parrocchiale libero.

Avvio di partita contratto per la squadra padrone di casa, che si trova subito a chiamare il primo time-out dell’incontro sull’ 1-4 per la Saugella dopo un’invasione di piede. L’attacco bresciano non sale, a differenza dei muri di Danesi, che fanno volare le ospiti sull’ 1-6. La Millenium prova a ricucire con Jasper (7-11), ma il secondo ace di Orthmann del match allunga sull’ 8-15 col conseguente secondo tempo Mazzola. Il pallonetto di Begic doppia Brescia, che, nonostante i cambi, subisce la giornata di grazia della centrale azzurra Danesi. L’azzurra firma stop e fast del 14-24, prima dell’errore in battuta di Nicoletti che segna il 15-25.

Il secondo set inizia ancora difficoltosamente per la Banca Valsabbina, la quale si ritrova sotto per 2-6 dopo la pipe di Orthmann. Begic prima colpisce segnando il 3-9 sul tabellone, poi doppia le bresciane sul 6-12. Brescia tenta la reazione con la positiva entrata di Decortes (9-14, pallonetto), facendo continuare il trend positivo col muro di Angelina, che fa tornare in corsa le Leonesse sul -3: 12-15. L’entrata di Davyskiba scuote le brianzole (15-19), che volano sul 16-21 con l’ace di Van Hecke. La bielorussa fa la voce grossa anche dal servizio (17-24), per poi replicare con la chiusura del periodo in pipe sul 19-25.

Inizio di terzo periodo non differente dai precedenti. La Saugella vola in partenza sull’ 1-4 con la Banca Valsabbina costretta a fermare le ostilità. Orthmann è in condizione e di vede. Il suo ace vale l’allungo sull’ 1-6, poi Decortes ripaga con la stessa moneta: 3-6. Jasper vale il solo break di distanza (6-8, ace), prima che le monzesi facciano lo stesso con la loro opposta Van Hecke, la quale sigla una doppietta facendo volare la sue: 5-11. Saugella che continua a spingere con Orthmann. La tedesca, in pipe, sigla il 13-19, con la Banca Valsabbina che però non demorde e risponde colpo su colpo. Il mani-out di Angelina, infatti, porta al solo punticino il distacco (18-19). La giusta spinta, però, si spegne poco dopo, con la Saugella che riprende da dove aveva interrotto, complici anche gli errori delle attaccanti bresciane. L’ace di Orthmann, l’ennesimo della serata, pone la parola fine sul match: 21-25 e 0-3.

Post partita
Marta Bechis: “Oggi abbiamo cambiato nettamente il registro rispetto alle ultime uscite, ma in negativo. Purtroppo non siamo mai entrate veramente nel match, dovuto dal fatto che Monza ha spinto veramente tanto in tutti i fondamentali, specie in battuta, facendo soffrire molto la nostra ricezione. Siamo stati costretti a cambiare una pedina del sestetto (Cvetnic, nds), facendoci scombussolare di molto i nostri piani. Questa, però, non dev’essere certo una scusante per la prestazione odierna”.

Marco Gaspari: “Sono veramente molto contento perché le giocatrici stanno facendo gruppo, col campo che lo dimostra. Si sta lavorando sodo in settimana, con la fiducia che si alza sempre più anche grazie ai fondamentali clou per noi come muro e battuta, che hanno fatto la differenza oggi. Sono felice anche di aver dato minutaggio alle giocatrici che vedono meno il taraflex, cosa che verrà molto utile nel prosieguo di questa stagione davvero complicata. Vincere aiuta a vincere, ed in questo momento lo stiamo facendo, cosa che invece non accadeva regolarmente ad inizio stagione, dove le difficoltà per aver cambiato parte del roster, diagonale intera in primis, emergevano. Infine voglio elogiare il mio gruppo, che tanto sta lavorando in palestra, con serietà e aggregazione”.

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Saugella Monza 0-3 (15-25, 19-25, 21-25)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Angelina 11, Veglia 2, Nicoletti 5, Jasper 5, Berti 3, Bechis; Parlangeli (L). Pericati, Cvetnic 1, Bridi, Botezat, Decortes 7. N. E. Sala (L), Biganzoli. All. Mazzola.

Saugella Monza: Orro 2, Orthmann 13, Danesi 9, Van Hecke 17, Begic 9, Heyrman 5; Parrocchiale (L). Squarcini, Davyskiba 4. N. E. Carraro, Meijners, Obossa, Negretti (L). All. Gaspari.

Arbitri: Florian Massimo e Curto Giuseppe

MVP: Lise Van Hecke (Saugella Monza). Note: gara a porte chiuse.

 

La Banca Valsabbina Millenium Brescia (foto © Campagnola x Rm Sport)