La prima di A1 della Banca Valsabbina Millenium in numeri

I numeri dicono che è stata una Millenium combattiva e grintosa, che compare ben 5 volte nelle 7 gare più lunghe della regular season, tutte nel fortino PalaGeorge. Veglia al top nei muri, Rivero cecchino dai 9 metri, Nicoletti macina punti. 

 

Trenta punti in classifica, decimo posto e play off sfiorati, frutto di dieci vittorie e quattordici sconfitte, conditi da 42 set vinti e 53 persi. E’ questo il resoconto della prima stagione della Millenium nel campionato di serie A1 ma andiamo a vedere nel dettaglio le statistiche di squadra ed individuali delle Leonesse della Banca Valsabbina, secondo i dati riportati dalla Lega Volley Femminile.

Brescia ha realizzato 1376 punti (1150 attacchi e 479 break point), tra cui 103 ace (sesto posto nella classifica generale) e 185 muri, mentre le ricezioni perfette sono state 596. Dal punto di vista dei numeri individuali la bomber della formazione di coach Enrico Mazzola è l’opposta Anni Nicoletti con 346 punti (294 attacchi vincenti). L’atleta vicentina si è classifica all’ottavo posto della classifica generale, dietro di lei (undicesima) Francesca Villani con 309 palloni messi a terra (275 attacchi vincenti). Terza Jessica Rivero con 226 punti (192 attacchi vincenti).

La schiacciatrice spagnola è il ‘tiratore scelto’ dai nove metri della Banca Valsabbina, in 23 gare disputate ha realizzato 29 ace, classificandosi al sesto posto della classifica generale della specialità. In casa Millenium segue al secondo posto Anna Nicoletti con 23 (con il picco di 6 ace nel match Banca Valsabbina Millenium Brescia – Club Italia Crai), terza la regista Isabella Di Iulio con 15. Capitan Tiziana Veglia è stata “Miss Murone” realizzando 58 block vincenti, piazzandosi al terzo posto nel ranking del fondamentale (con il picco di 7 muri-punto nella gara èpiù Pomì Casalmaggiore – Banca Valsabbina Millenium Brescia). Sono 41 i muri trasformati da Haleigh Washington, seguono Nicoletti e Villani rispettivamente con 29 e 24. Villani è stata la più precisa nelle ricezioni con 190, dietro di lei Francesca Parlangeli con 180. 

Questo campionato di A1 sarà ricordato anche per altri numeri importanti. La gara con il punteggio più alto della Banca Valsabbina è stato il successo a Villorba contro l’Imoco Conegliano (26 dicembre 2018) con 221 punti realizzati (3° in questa regular season di A1) mentre la vittoria interna contro la Reale Mutua Fenera Chieri (che ha visto le Leonesse in diretta Rai, lo scorso 22 dicembre) è stata la gara più lunga: 2 ore e 22 minuti, la gara più lunga della regular season di A1 insieme a Firenze – Monza, ma c’è un altro dato importante, ovvero nei primi 7 incontri per durata in A1, la Banca Valsabbina compare per ben 5 volte (tutte in casa la PalaGeorge di Montichiari), sinonimo della grande voglia delle Leonesse di lottare senza mai mollare. 

Il quarto set contro l’Unet E-work Busto Arsizio (giocato il 9 dicembre) è stato il parziale più lungo, chiuso, 36-38 per le bustocche, con 74 punti giocati, ed è durato 50 minuti di gioco. E’ il set con punteggio più elevato disputato tra A1 e A2 quest’anno e quello più duraturo di A1.

 

Nicoletti è stato il principale terminale offensivo bresciano questa stagione (Foto Serena Campagnola per Rm Sport)