La Valsabbina non tiene testa alla Savino, a Scandicci finisce con un secco 3-0

Brescia ci prova nel primo set, poi viene letteralmente travolta dalla Savino del Bene a cui servivano punti per afferrare il terzo posto in classifica. Le Leonesse chiudono con una sconfitta la prima stagione in A1, ma con un bottino finale ottimo di 30 punti. 

 

Termina con una sconfitta la prima stagione in serie A1 della Banca Valsabbina Brescia. Le Leonesse nella 26ª e ultima giornata della Samsung Volley Cup sono state superate per 3-0 dalla Savino del Bene Scandicci, chiudendo il campionato al decimo posto in classifica con 30 punti, frutto di dieci vittorie e quattordici sconfitte; mentre con questi tre punti il team toscano blinda il terzo posto ed affronterà nei play off scudetto l’Epiù Pomì Casalmaggiore.

Top scorer dell’incontro è Isabelle Haak con 18 punti, mentre l’unica in doppia cifra per la Millenium è Francesca Villani con 10 palloni messi a terra.

Scandicci parte Malinov-Haak sull’asse palleggiatore-opposto, Adenizia e Stevanovic centrali, Bosetti e Vasileva in banda e Merlo come libero. Enrico Mazzola risponde con l’ex Di Iulio al palleggio e Nicoletti opposto, Villani e Rivero in posto 4, capitan Veglia e Miniuk al centro e Parlangeli come libero.

Nel primo set Haak apre le danze e Scandicci vola sul 4-1. La Banca Valsabbina reagisce ed pareggia sul 4-4, la squadra di casa allunga sul 8-5 con Bosetti. Brescia non molla e resta in scia con Villani che sigla il punto del 10-8. Haak allunga ancora 15-12, ma Rivero permette alle Leonesse di restare in gioco. Adenizia trova la fast vincente 19-15, Stevanovic mura Rivero, costringendo Mazzola a fermare il gioco. Bosetti si supera in difesa, La Banca Valsabbina ci prova con tutte le sue forze e Nicoletti sigla il 21-17, ma non basta. Nel finale Mazzola getta nella mischia Manig e Bartesaghi cambiando la diagonale ma la Savino del Bene chiude sul 25-19.

Adenizia apre il secondo parziale: la squadra di casa parte a vele spiegate, 7-1, e 10-2. La Banca Valsabbina è letteralmente travolta dalla potenza di fuoco delle toscane; prova a riportarsi sotto con Rivero e Nicoletti (14-6) ma è solo una timida rimonta. Scandicci allunga, quindi Mazzola schiera Pietersen per Rivero e poi Norgini su Villani per la ricezione, Adenizia e Haak a muro fermano le azioni bresciane e l’inerzia non cambia, Scandicci chiude 25-7.

A senso unico anche il terzo set: Scandicci si porta sul’8-5. Di Iulio, che fino ad allora aveva stretto i denti, non riesce più a proseguire e Mazzola deve inserire Manig. Villani tiene vive le speranze bresciane ma un attacco out di Rivero sigla il 14-6. Dalla panchina bresciana entra Biava ma Scandicci ha in mano il set, e chiude la gara con un netto 25-11.

 

Savino Del Bene Scandicci – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-0( 25-19, 25-7, 25-11)

Savino Del Bene Scandicci: Mastrodicasa ne, Bisconti, Malinov 3, Adenizia 8, Mitchem ne, Merlo (L), Papa 2, Haak 18, Mazzaro, Zago ne, Caracuta ne, Stevanovic 12, Bosetti 9, Vasileva 8. All.: Carlo Parisi.

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava, Rivero 4, Norgini, Manig 1, Di Iulio, Pietersen, Villani 10, Parlangeli (L), Washington ne, Bartesaghi, Nicoletti 5, Veglia 2, Miniuk 2. All.: Enrico Mazzola.

 

Jessica Rivero prepara una battuta (Foto Roberto Muliere per Rm Sport)