Una bella e combattiva Valsabbina strappa un ottimo punto a Cremona

Nell’ottava giornata di campionato la Millenium Brescia compie un altro bellissimo passo verso la salvezza conquistando un punto (3-2) contro la Pomì Casalmaggiore nella sfida del PalaRadi. 26 punti per Nicoletti. 

 

Bella e combattiva, questa Banca Valsabbina, che nonostante qualcosa da sistemare esce a testa altissima dal PalaRadi di Cremona, facendo sudare più del previsto le quotate padrone di casa. In casa Millenium sugli scudi Anna Nicoletti con 26 punti (top scorer dell’incontro), in doppia cifra Rivero e Veglia rispettivamente con 16 e 12 palloni messi a terra. Per le padrone di casa Rahimova ne mette a segno 25. Mvp del match è stata eletta Valentina Arrighetti, capitano della Pomì. 

Coach Mazzola parte con Di Iulio al palleggio e Nicoletti opposta, Villani e Rivero in banda, Veglia e Washington al centro, Parlangeli libero. Gasperi risponde con Pincerato in regia opposta a Rahimova, Carcaces e Caterina Bosetti come ali, Spirito libero. 

Le Leonesse partono forte, Rivero trova l’ace del 4-6. Arrighetti accorcia le distanze e fa 5-7. E’ ancora il capitano Arrighetti a siglare il punto rosa per il 7-10; da capitano a capitano Veglia risponde per il 7-11. La Banca Valsabbina Millenium Brescia si porta sul 8-13, costringendo Gaspari al time out. Al ritorno in campo Carcaces accorcia ma Rivero dai nove metri trova l’ace del 9-15. Millenium è travolgente e si porta sul 18-13 così coach Gaspari chiama ancora il tempo, al ritorno Arrighetti sigla il punto del 14-18, Rahimova indovina il pallonetto velenoso e così cade a terra il pallone del 15-19. Veglia trova la zona di conflitto tra Bosetti e Carcaces e fa l’ace sul 15-21, un pallonetto di Rivero fa 18-24 e Villani chiude il set 18-25.

Casalmaggiore parte più forte rispetto alla prima frazione con i colpi di Rahimova e Bosetti ed è 6-2 Pomì, Brescia costretta a fermare il gioco. Coach Mazzola inserisce Pietersen per Villani, ma Carcaces sigla al 9-2. La reazione delle bresciane arriva con Washington che griffa il 11-6 e sul punto successivo coach Gaspari chiama time out. La rimonta della Banca Valsabbina è lenta ma costante, le ragazze di coach Mazzola si portano sul 14-12 ma Kakolewska ferma l’attacco bresciano e fa 16-13, Rahimova con un ace allunga, Brescia soffre e la Pomì si porta sul 22-15. Chiude la frazione una bordata di Polina Rahimova (25-17).

Nel terzo frangente le bresciane ripartono fortissime ma Rahimova frena il cammino di Veglia e compagne (1-3). E’ ancora l’opposta azera a mettere a terra il pallone e Kakolewska fa 4-7. Arrighetti sfrutta il tocco del muro bresciano e trova il 6-9 e lancia le padrone di casa in una rimonta. Casalmasggiore compie il sorpasso (13-12) e poi l’allunga sino al 19-14 grazie a una super battuta. Brescia prova a rimanere attaccata al set con una diagonale di Nicoletti ma nello scambio successivo Arrighetti chiude il discorso (25-21).

Nel quarto frangente la Pomì parte bene siglando il 4-2 con Rahinova, Kakolewska sale in primo tempo e trova il 7-4, risponde Villani che accorcia. Il muro Veglia-Rivero ferma Rahimova (10-7), la Banca Valsabbina Millenium si rifà sotto ed impatta con Nicoletti (11-11). Carcaces trasforma il 13-11, ma il video check ribalta la decisione arbitrale 12-12. Un doppio muro bresciano ed un attacco di Rivero portano la Banca Valsabbina 15-17. L’inerzia del parziale cambia a favore di Brescia (15-20), trascinati da Nicoletti e una mostruosa Veglia a muro, le Leonesse arrivano a guadagnare sei palle set (18-24). Rivero chirurgica dalla linea di servizio prolunga la gara al tiebreak.

Quinto set equilibrato. La Banca Valsabbina resta in scia della Pomì (5-4, Nicoletti), e si cambia campo sull’8-5 grazie a Caterina Bosetti. Veglia al ritorno in campo trova il 9-6 ma è l’ultimo vero lampo delle Leonesse, infatti Casalmaggiore prende in mano le redini dell’incontro e chiude 15-8, sfruttando una maggiore esperienza. 

Un punto molto prezioso in chiave salvezza, conquistato a testa alta su un campo difficile. La Banca Valsabbina sale al sesto posto della classifica con 11 punti e nel prossimo turno di campionato, il nono, affronterà l’Unet E-Work Busto Arsizio. Appuntamento a domenica 9 dicembre, al PalaGeorge di Montichiari, ore 17.

Pomì Casalmaggiore – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-2 (18-25, 25-17, 25-21, 18-25, 8-15)

Vbc Pomì Casalmaggiore: Mio Bertolo 3, Spirito (L), Lussana, Marcon, Gray 2, Bosetti 8, Arrighetti 13, Carcaces 17, Kakolewska 9, Pincerato 5, Rahimova 25, Cuttino. Non entrate: Radenkovic. Allenatore: Gaspari. Assistente: Bertocco. 

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava, Rivero 16, Norgini, Di Iulio, Pietersen 3 Villani 7, Parlangeli (L), Washington 9, Bartesaghi, Nicoletti 26, Veglia 12, Miniuk. Non entrate: Pizzi (L), Manig. Allenatore: Mazzola. Assistente: Zanelli.

 

La classifica
Igor Gorgonzola Novara 23; Imoco Volley Conegliano* 18; Savino Del Bene Scandicci* 17; Unet E-Work Busto Arsizio* 17; Pomì Casalmaggiore 17; Banca Valsabbina Millenium Brescia* 11; Saugella Team Monza 11; Il Bisonte Firenze 9; Zanetti Bergamo 9; Bosca San Bernardo Cuneo* 8; Lardini Filottrano* 3; Club Italia Crai* 1; Reale Mutua Fenera Chieri* 0. * una partita in meno

 

Nicoletti, miglior marcatrice del match, qui impegnata in una difesa (Foto Simone Contesini per Rm Sport)