Verso Zanetti – Valsabbina, Mazzola: “sabato vogliamo dare il massimo”

Mazzola impensierito dalle continue variazioni tattiche delle orobiche “studieremo tutte le combinazioni”. L’opposta Nicoletti: “diamo continuità al nostro gioco”.

 

Sabato ore 20.30 è tempo d’anticipo per la Banca Valsabbina Millenium Brescia, che scenderà in campo alle 20.30 contro la Zanetti Bergamo al PalaAgnelli di Bergamo. Il match sarà trasmesso in diretta Rai Sport +HD, è la seconda volta che le bresciane saranno in chiaro sulla Tv nazionale in questa stagione.

“Come all’andata ci presenteremo avanti noi in classifica – commenta il coach delle Banca Valsabbina, Enrico Mazzola – ma al di là dei punti e della classifica, vorrei che la mia squadra giocasse col massimo della serenità e della voglia di divertirsi. Le ragazze devono concentrarsi solo sul gioco. Così dovrà essere sabato e nelle prossime partite”.

Il diktat del mister lodigiano è perentorio: “Cercheremo di dare il massimo a mente sgombra, come abbiamo sempre fatto in questa stagione. La formazione orobica è sulla carta superiore rispetto a noi, ma giocheremo e ce le giocheremo. E’ un onore poter dire di contendersi qualcosa d’importante contro una squadra come Bergamo, una società che per anni è stata ai vertici della pallavolo femminile italiana e mondiale. Per la mia società è motivo d’orgoglio”.

Non si sbilancia troppo sui dettagli della gara, ma Mazzola puntualizza le difficoltà nell’approcciarsi a un match con grandi incertezze sullo starting-six avversario. “Dal punto di vista tattico stanno cambiando molto formazione, preparare la gara sarà molto complicato – chiosa – avendo una panchina molto lunga si permettono variazioni importanti. Courtney è forse il giocatore che ruota meno, sarà un punto fisso, insieme ai centrali Tapp e Olivotto, e ovviamente il libero Sirressi. Per il resto c’è grande fluidità sugli attaccanti di palla alta, ma abbiamo visto una staffetta anche in regia. Possono presentarsi con diverse combinazioni e noi dobbiamo prendere le contromisure caso per caso”.

E proprio rispetto all’amichevole giocata in quel di Bergamo circa 20 giorni fa, nella quale coach Bertini fece ruotare molto il suo team, Mazzola mette dei paletti: “Non guardiamo troppo il punteggio di quel confronto perché abbiamo caricato molto, ovviamente sabato lo saremo di meno, ma le difficoltà di giocare in casa loro restano. Nel proprio palazzetto è sempre più facile esprimersi meglio, loro hanno anche un bel tifo, ma sono sicuro che i nostri sostenitori ci saranno e si faranno sentire”.

Carica le sue compagne Anna Nicoletti, la veneta classe 1996 vuole partire forte: “Arriveremo pronte alla partita perché sarà una vera battaglia. Loro sono una squadra di valore e vorranno sicuramente fare bene a casa loro per smuovere la classifica. Noi comunque vogliamo spingerci a fare meglio, soprattutto dopo la gara di andata dove non siamo riuscite ad essere incisive nei momenti importanti. Ci concentreremo di più sul nostro gioco cercando continuità e passi in avanti anche rispetto alla gara con Cuneo. Dovremmo giocare lucide e senza timore, spingendo al massimo fin dall’inizio e trovando subito delle soluzioni se dovessero metterci in difficoltà”.

 

Mazzola, al quarto anno con la formazione bresciana (Foto Serena Campagnola per Rm Sport)