Skip to main content
08/12/2014

3-0 al Cerea e primato confermato

Categorie: ,

Millenium sconfigge con decisione anche la terza forza del girone e rimane capolista, dodicesima vittoria consecutiva in impegni ufficiali. 

 

Una bella prova era necessaria e le ragazze guidata Nibbio hanno risposto “presente”! Sabato sera al Vittorio Mero di Brescia le bianco-nere non si sono fatte intimidire dalla serie di ben sei 3-0 che Cerea aveva come biglietto da visita, e hanno collezionato l’ottava vittoria in campionato.

Nibbio schiera: Baldi opposto, Zamora e De Stefani in banda, Galtarossa al palleggio, Dall’acqua e Raccagni al centro e Saltalamacchia libero. Le bresciane partono subito con la marcia giusta e al time-out tecnico sono già 8-4 e mantengono un buon distacco sulle scaligere al 16-10. Zamora fa male alla difesa avversaria, De Stefani fa impazzire il muro e il distacco sale a 9 punti. A questo punto però Millenium diventa inspiegabilmente fallosa e regala un break di 6 punti all’Isuzu Cerea, e si aggiunge qualche sbavatura in fase di impostazione del gioco. I brividi di troppo sono allontanati dal break-point di De Stefani e dall’ace di Raccagni 25-21.

Le veronesi vogliono partire forte nel secondo frangente, ma nonostante si portino avanti 3-5, le bresciane guidate da Baldi ribaltano il risultato 8-5. Saltalamacchia sale in cattedra (73% di ricezione positiva – 53% di perfetta, zero ace subiti) e agli attaccanti non resta che mettere giù palla (59% in attacco nel secondo frangente). Cerea resta a galla grazie a qualche disattenzione delle padrone di casa, che però sembrano avere la situazione sotto controllo. Galtarossa si concede il lusso di portare a casa 6 punti (1 ace, 1 muro e 4 attacchi) e le lombarde chiudono 25-20.

Dal lato veronese è Zampieri a dare fastidio al Millenium, complice l’assenza di Brutti, e per la prima volta Cerea allunga in maniera decisa 5-8. Le leonesse bresciane non si lasciano mettere alle corde e pareggiano presto i conti. Dall’acqua a muro e Zamora su palla alta mandano in tilt le avversarie, che vengono sorpassate 16-12. Entra Calzoni e Millenium gestisce il vantaggio senza grattacapi fino al 25-19 che sancisce il 3-0 finale, il quinto in sei partite.

«Sono molto soddisfatto della prova della squadra – il parere di coach Nibbio – c’è stato qualche errore di troppo, dovuto principalmente a un po’ di tensione agonista di voler arrivare al risultato a tutti i costi, e di chiudere la gara il prima possibile. Cerea non è un avversario facile e ha sfruttato i nostri errori, ma noi abbiamo avuto percentuali molto alte, ma la cosa più importante è che abbiamo giocato da squadra, aiutandoci».

 

IMG_3744

Copyright fotoαlyrae

Brescia 6 Dicembre 2014

Volley Millenium Brescia – Isuzu Enermia Cerea (VR) 3-0 (25-21, 25-20, 25-19).

Millenium Brescia: De Stefani 12, Raccagni 7, Galtarossa 6, Zamora 18, Dall’Acqua 11, Baldi 7, Saltalamacchia (L), Calzoni. A disposizione: Rossi, Cima, Biava, Bellini. Allenatore: Nibbio. Assistente: Mangili.

Isuzu Cerea: Caruzzi 3, Zampieri 14, Angelini 7, Borni 5, Ghezzi 1, Coscia 6, Pericati (L), Marconcini, Zilio 1. A disposizione: Brutti, Fiorini, Zaniboni, Mirandola (L). Allenatore: Bertolini.

ARBITRI: Simona Fuso Nerini e Alessio Fini.
NOTE: durata set 26′, 27′, 26′.
Punti: Millenium 61 (battute sbagliate 10, vincenti 8, muri 8, errori 14); Isuzu 36 (battute sbagliate 6, vincenti 0, muri 8, errori 8).