Skip to main content
04/02/2024

3-1 con Melendugno e terza vittoria consecutiva per la Valsabbina

Categorie:

La squadra di coach Solforati tiene testa alla coriacea formazione pugliese e torna a punteggio pieno da Melendugno. Fiorio «Tre punti fondamentali in un campo difficile»

 

Intro 

Le Leonesse volano in Puglia per la prima trasferta della seconda fase: ad attenderle le padrone di casa della Narconon Volley Melendugno. Una sfida tra i piani alti della classifica della Pool Salvezza: Brescia, capolista a 29 punti, sfida la terza forza della piazza, a 20. L’obiettivo è come sempre fare punti per agguantare il prima possibile la salvezza.

Tabellino

Narconon Volley Melendugno 1 – 3 Banca Valsabbina Millenium Brescia (22-25, 23-25, 25-14, 19-25)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Malik 15, Fiorio 15, Babatunde 13, Scacchetti 4, Pamio 10, Torcolacci 10, Pericati (L), Bulovic 2, Pinarello, Brandi. Non entrate: Pinetti, Ratti, Tagliani (L). All. Solforati.

Narconon Volley Melendugno: Maruotti 10, Polesello 6, Stival 26, Santiago 11, Antignano 5, Caracuta 1, Oggioni (L), Rastelli 1, Favero, Campana, Courroux. Non entrate: Biesso. All. Napolitano.

Arbitri: Stancati, Morgillo.
Durata set: 26′, 27′, 24′, 27′; Tot: 104′.
MVP: Fiorio.

Top scorers: Stival S. (26) Malik P. (15) Fiorio C. (15)
Top servers: Fiorio C. (2) Stival S. (2) Babatunde M. (1)
Top blockers: Babatunde M. (5) Torcolacci A. (4) Stival S. (4)

 

La gara

Coach Morales parte con Caracuta al palleggio, incrociata a Stival; in posto 4 ci sono Mariotti e Santiago, al centro Polesello e Antignano con Oggioni libero. Coach Solforati risponde con il consueto starting six+1, Scacchetti-Malik, Pamio-Fiorio, Torcolacci-Babatunde e Pericati libero.

In avvio di match, le due squadre si studiano, poi sono le padrone di casa, con Stival, a provare ad allungare (9-4). Coach Solforati chiama a sé le sue, Babatunde ci prova (12-7), ma la Narconon mantiene il vantaggio grazie agli attacchi vincenti di Santiago (15-10). La Valsabbina non ha intenzione di mollare e lo dimostra con Fiorio (17-13). È capitan Pamio, d’astuzia, a prendersi il pareggio (21-21) e Torcolacci, con un bel primo tempo, sigla il sorpasso (21-22). Il monster block di Fiorio regala la set ball a Brescia e l’ace di Pamio concretizza la rimonta (22-25).

Alla ripresa dei giochi prevale l’equilibrio. Poi, è Brescia a tentare la volata, puntando sull’intelligenza di Scacchetti (il suo tocco di seconda fa 4-6) e sulla potenza di Torcolacci (7-11). Ma la reazione di Melendugno non si fa attendere: Stival guida la rimonta e mette a segno il punto della parità (12-12). La Millenium allunga ancora: al block di Torcolacci (14-17), coach Morales chiama time out. Il finale è teso: la Narconon agguanta nuovamente il pareggio con la solita Stival (22-22), Babatunde a muro si prende la set ball (23-24) e Pamio chiude i conti con un monster block perfetto (23-25).

L’avvio del terzo set è la fotocopia dei precedenti: il testa a testa procede fino al 5-5, poi è Melendugno ad allungare (9-6) e Solforati ferma il gioco. La corsa delle padrone di casa, però, non si arresta e, con i colpi di Polesello e Santiago, la Narconon scappa a +6 (13-7). Nel frattempo, sull’11-6 Solforati aveva optato per il cambio al centro (Brandi su Babatunde). È totale dominio pugliese, con la difesa bresciana che non regge i colpi di Maruotti e Stival. Sul 20-11, Solforati cambia ancora: dentro Bulovic su Malik e Pinarello su Scacchetti. È ancora Stival a prendersi il set ball (24-13) e il muro fuori di Brescia consegna il set alla Narconon (25-14).

Nel quarto set, le ragazze di Morales partono più determinate, ma Brescia rimette subito il match in equilibrio (7-7). Il testa a testa è teso: a Malik (13-12) risponde Caracuta a muro (14-13); all’attacco di Babatunde (14-15), l’attacco di Maruotti (17-17). Il doppio monster block di Babatunde significa +4 per Brescia (19-23). Fiorio è furba e agguanta la set ball schiacciando sulle mani del muro (19-24). Babatunde si prende infine i tre punti (19-25). La Valsabbina vince il terzo match consecutivo (il secondo nella Pool Salvezza con coach Solforati) e mantiene in solitaria la vetta della classifica (+5 su Offanengo).

 

Le dichiarazioni

«È stata una partita impegnativa, contro una squadra competitiva – commenta Cristina Fiorio, MVP della sfida in terra pugliese. «Quando sono riuscite a fare il loro gioco, noi abbiamo subito un po’. Siamo state molto brave nei primi due set, nel terzo abbiamo faticato e poi nel quarto parziale siamo riuscite a continuare punto a punto prima di prendere il largo nel finale, chiudendo la partita. Complimenti alla squadra, torniamo con tre punti fondamentali da un campo difficile. Questa vittoria ci permette di tenere a distanza le altre squadre».