Skip to main content
11/02/2024

Dominio Valsabbina: Costa Volpino regolata in tre set

Categorie: ,

Le Leonesse al PalaGeorge conquistano la quarta vittoria consecutiva. Torcolacci, MVP della gara: “Abbiamo fatto un buon lavoro di gruppo. Il risultato è la somma dello sforzo di tutte”.

 

Intro 

Al PalaGeorge va in scena il “derby” tra la Banca Valsabbina Millenium Brescia e la Pallavolo C.B.L. Costa Volpino. La formazione di Solforati, che vuole fare punti per mettere il lucchetto alla sua prima posizione nella classifica della Pool Salvezza, incontra il roster di Cominetti, alla sua prima assoluta in Serie A2 e intenzionato a rimanerci anche nella prossima stagione. Le due società si incontrano quindi per la prima volta nella loro storia.

 

Banca Valsabbina Millenium Brescia 3 – 0 Pallavolo C.B.L. Costa Volpino (25-13; 25-22; 25-15)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Malik 5, Fiorio 13, Babatunde 11, Scacchetti 4, Pamio 12, Torcolacci 12, Pericati (L), Bulovic n.e., Pinarello 0, Brandi n.e., Pinetti n.e., Ratti 2, Tagliani (L). All. Solforati.

Pallavolo C.B.L. Costa Volpino: Agbortabi 1; Green 2; Agazzi 3; Boshnakova 1; Ghezzi 1; Pacchiotti (L); Mazzoleni 7; Ebatombo 6; Rossi 1; Lancini 7; Vicet Campos 8; Gay (L). All. Cominetti

Arbitri: Faia Riccardo – Pasquali Fabio
Durata set: 20′; 28′; 23′
MVP: Torcolacci

Top scorers: Fiorio (13, Banca Valsabbina Millenium Brescia); Torcolacci (12, Banca Valsabbina Millenium Brescia); Pamio (12, Banca Valsabbina Millenium Brescia)
Top servers: Babatunde (2, Banca Valsabbina Millenium Brescia), Torcolacci (1, Banca Valsabbina Millenium Brescia), Pamio (1, Banca Valsabbina Millenium Brescia)
Top blockers: Torcolacci (5, Banca Valsabbina Millenium Brescia), Babatunde (5, Banca Valsabbina Millenium Brescia), Mazzoleni (2, Banca Valsabbina Millenium Brescia)

 

La gara

Coach Solforati scende sul taraflex del Palageorge con Scacchetti-Malik, Pamio-Fiorio, Torcolacci-Babatunde e Pericati libero. Coach Cominetti risponde con Green al palleggio, incrociata a Ebatombo, Lancini e Vicet Campos in posto 4, Mazzoleni e Agbortabi centrali, con Gay libero.

Brescia parte determinata: Torcolacci detta il ritmo in attacco e a muro, costringendo coach Cominotti a chiamare subito time out (4-1). La Cbl sembra accusare il colpo della mancanza della sua palleggiatrice, Dell’Orto (squalificata), e fatica ad esprimersi. La Valsabbina ne approfitta e la sua corsa è inarrestabile: con Fiorio e Malik, si raggiunge velocemente l’11-4, Scacchetti d’astuzia fa 20-9. Il set si chiude con l’ace di Babatunde (25-13).

In avvio del secondo parziale, il volto delle bergamasche è completamente cambiato. Si sviluppa così un botta e risposta molto equilibrato che continua fino al 7-8 conquistato da Pamio: la Cbl, con Lancini e Vicet Campos, prova poi a prendere il volo (8-12) e coach Solforati ferma il gioco. La strategia è vincente e il monster block di Torcolacci sigla il pareggio (16-16). Il finale è acceso, ma l’errore al servizio di Green regala il set point alle padrone di casa (24-22), che chiudono i conti con Pamio (25-22).

La Valsabbina rientra sul taraflex con tanta voglia di vincere e il vantaggio subito accumulato lo dimostra: Scacchetti varia il gioco e tutte le attaccanti rispondono presenti (13-6). Torcolacci è indomabile e le sue offensive, insieme a quelle delle due schiacciatrici bresciane Fiorio e Pamio, mettono in seria difficoltà la difesa di Costa Volpino (22-13). Ratti, subentrata in corso di set su Malik (con Pinarello su Scacchetti e Tagliani su Pericati), si prende i tre punti (25-15). E’ la quarta vittoria consecutiva per Brescia.

 

Le statistiche 

Nei tre set conquistati, la Millenium ha accumulato 4 ace e 12 muri. Costa Volpino, che ha totalizzato 50 punti (contro i 75 di Brescia), risponde con 0 battute vincenti e 5 block.

 

Le dichiarazioni

“È stata una bella prestazione la mia, ma come quella delle mie compagne – ha affermato la MVP del match, Alice Torcolacci –. Abbiamo fatto un buon lavoro di gruppo, sia in battuta, che in difesa e a muro. Chiara ha gestito bene le varie situazioni. Il risultato è la somma dello sforzo di tutte”. Sul secondo set vinto in rimonta: “Non siamo partite con la testa del primo. Abbiamo lasciato spazio e non dovevamo farlo. Siamo state brave a recuperare e, soprattutto, il terzo a mantenere il vantaggio”.

“Il secondo set non è stato facile, soprattutto perché abbiamo preso qualche punto di svantaggio e anche Costa Volpino è riuscito ad esprimersi meglio con più serenità e continuità di gioco – torna a parlare del secondo set anche coach Bibo Solforati –. È una squadra capace di reagire e lo abbiamo dimostrato anche a Melendugno”. Sul lavoro svolto con la squadra fino a quei: “Più che dal punto di vista tattico e tecnico perché, come ho sempre detto, la squadra era ben allenata, stiamo cercando di restituire fiducia che, inevitabilmente, dopo una serie di sconfitte e di brutte prestazioni, mancava, oltre alla serenità di accettare un momento di difficoltà all’interno della partita. Bisogna avere la forza di lottare e di dare la zampata quando è il momento. Sono molto contento della risposta delle ragazze”.

“Siamo molto deluse – ha dichiarato la ex del match, Monica Mazzoleni -. Al di là del risultato, perché sapevamo che strappare una vittoria al PalaGeorge sarebbe stato difficile, speravamo, volevamo e avremmo dovuto mettere in campo una prestazione migliore che non è arrivata. Probabilmente, in tutta la stagione fino ad ora, non siamo riuscite a costruirci delle sicurezze. Nei momenti in cui abbiamo difficoltà facciamo fatica ad uscirne e ad esprimerci”.

 

Foto Massimo Bandera