Skip to main content
16/04/2023

Amaro il finale della Pool Promozione: Marignano vince 3-1

Categorie: ,

Match complicato per la Valsabbina, che inizia in salita e non riesce a recuperare lo svantaggio dalle riminesi. Con il successo Marignano si aggiudica il punto necessario a garantire il terzo posto. Tra una settimana sarà nuovamente la Omag l’avversaria delle Leonesse nella semifinale playoff. 

Omag-Mt San Giovanni in Marignano – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-1 (25-13; 28-26; 21-25; 25-21)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Blasi (L), Orlandi 1, Boldini 3, Consoli 3, Torcolacci 11, Cvetnić 11, Pamio 4, Obossa 13, Munarini 3, Scognamillo (L) n.e., Zorzetto 4, Foresi 1, Ratti 8. All.: Beltrami.

Omag-Mt San Giovanni in Marignano: Petrovic 15, Biagini (L), Bolzonetti 10, Salvatori 7, Cangini 1, Rachkovska 12, Covino 5, Saguatti 5, Parini n.e., Alugi 1, Turco 2, Caforio (L), Babatunde 13. All.: Barbolini.

Sesta ed ultima giornata della Pool Promozione al Palazzetto dello Sport di Marignano, dove la Valsabbina affronta la Omag Mt San Giovanni in Marignano: in palio la possibilità di superare in classifica la formazione romagnola e concludere al terzo posto, dietro a Trento, per avere il fattore campo a favore in gara 3 nei Playoff Promozione, dove le ragazze di Beltrami affronteranno proprio San Giovanni.
Per Millenium è costretta a dare forfait Scognamillo, al suo posto nel ruolo di libero c’è Blasi. Confermato il resto della formazione con Boldini in diagonale con Obossa, i due attaccanti di posto quattro sono Cvetnić e Pamio, completano il sestetto i centrali Torcolacci e Consoli. La squadra di casa, guidata in panchina da Barbolini, schiera Turco in regia e Perovic nel ruolo di opposto, la diagonale delle bande è composta da Rachkovska e Bolzonetti, mentre al centro agiscono Salvatori e Babatunde, infine il libero è Caforio.

Avvio di gara in salita per Millenium: San Giovanni guadagna da subito un cospicuo vantaggio, l’ace di Bolzonetti vale il 10-3. Beltrami ricorre al doppio cambio, a seguire Cvetnić e proprio la neoentrata Ratti provano a guidare la reazione bresciana. Dopo il break bresciano allungano ancora le romagnole: Rachkovska va a segno due volte e Perovic piazza poi il servizio vincente per il 15-6. La Valsabbina si riporta a cinque distanze di lunghezza con gli ace di Torcolacci e Cvetnić e il mani-out di Pamio (16-11). Bolzonetti mette a terra due attacchi consecutivi e permette alle padrone di casa di salire 20-12. Salvatori con il primo tempo e un muro trascina le compagne a set point che viene messo a terra da Perovic (25-13).

La Valsabbina torna in campo con un altro piglio nel secondo parziale e piazza subito un break importante con l’ace di Boldini e il muro di Torcolacci (3-7). L’Omag Mt torna a -2 con il muro di Babatunde e l’ace di Rachkovska (9-11). Obossa e Pamio al servizio portano ancora avanti le Leonesse, ma, complici anche alcuni errori bresciani, la squadra di Barbolini ristabilisce la parità a quota 17. La formazione casalinga trova il primo vantaggio del set con Bolzonetti (20-19), che poi va a segno nuovamente. Millenium non demorde, rimonta e piazza il sorpasso con due monster-block di Torcolacci (23-22). Sono le padrone di casa a guadagnarsi le prime chance di chiudere il set con Perovic, ma la Valsabbina risponde per tre volte. Alla quarta occasione le romagnole vanno 2-0 con il rigore di Babatunde.

In avvio di terzo set la squadra di Barbolini va avanti di due lunghezze, a seguire la Valsabbina piazza però il controbreak e sale 6-8 con l’attacco vincente di Pamio e il muro di Obossa. Allunga ancora Millenium con l’attacco vincente di Cvetnić e il primo tempo di Torcolacci (12-15), nel frattempo Barbolini effettua il doppio cambio e tra le fila di Brescia Orlandi subentra a Pamio. Ratti prende il posto di Boldini in prima linea e va subito a segno, poi Obossa piazza l’ace per il 15-20. Prova a rientrare la Omag Mt con Covino che realizza due punti consecutivi dalla linea dei nove metri e trascina le compagne fino al -2 (20-22). Per Millenium c’è spazio anche per Munarini che al servizio regala il set point alle compagne, concretizzato da Cvetnić.

I due allenatori cambiano tutto nel quarto set: per Beltrami la formazione iniziale è composta da Foresi e Ratti, i due attaccanti di posto quattro sono Orlandi e Zorzetto, al centro Munarini e Torcolacci; Barbolini lascia sul taraflex Rachkovska, Babatunde e Salvatori, mentre entrano Aluigi, Covino, Saguatti ed il libero Biagini. Parte forte la Valsabbina che va subito sopra di tre punti con il pallonetto di Zorzetto che vale il 3-6, poi la squadra di casa ristabilisce la parità a quota 8 con Rachkovska, l’ace di Aluigi e il muro di Babatunde. Nella fase centrale del set regna l’equilibrio e le due squadre salgono punto a punto fino al 14 pari. Brescia prova a scappare con Ratti, ma viene ripresa ancora una volta dalle padrone di casa con Saguatti. È la formazione romagnola a portarsi a +2 con l’ace di Covino ed il mani-out di Saguatti, poi a Ratti risponde Babatunde (22-20). Brescia commette un errore al servizio e poi uno in attacco dando alla Omag Mt la palla per chiudere la gara, messa a terra da Cangini.

MVP dell’ultima gara della Pool Promozione è Maria Adelaide Babatunde, autrice di 13 punti con il 62% in attacco e 3 muri.

La Valsabbina chiude così la Pool Promozione al quarto posto e la prossima settimana giocherà Gara 1 della semifinale play-off alla Riccione Playhall.

Foto Daniele Bianchin