Skip to main content
15/03/2013

Giovanili: in un week-end difficile l’U13 “San Polo” è una raggio di sole

Categorie: ,

Fine settimana complicato per le formazioni del Millenium che non brillano, ad eccezione dell’U13 di Ardenghi che non fa sconti al Fornaci e prosegue la striscia positiva (1 set perso in 9 incontri).

 

L’U13 del prof. Ardenghi sbarca a Fornaci e non manca di inanellare il nono successo stagionale in nove incontri. Millennium si impone con un deciso 0-3 e i parziali non lasciano molto spazio ad interpretazioni: 10-25, 13-25 e 14-25.
“Abbiamo superato anche l’insidia della domenica mattina” dice il coach, con le atlete che si sono presentate pronte ed attive sin dai primi scambi. Partenza soft nel secondo set invece (4-6), ma subito rimediata con un time out che rimette in riga l’andamento del parziale verso una facile discesa, come il resto della partita.
Il gruppo si toglie la bella soddisfazione di arrivare primo nel girone e poter organizzare il concentramento per le ore 16 di domenica 24 marzo in quel di Folzano, con Lumezzane e Real Volley. “Forza scriccioli, per volare sempre più alto senza soffrire di vertigini” dice Ardenghi. 

 

Sabato 09 alle 17.30 va in scena la giovane U13 “Carducci” di coach Padovani in quel di Gardone Val Trompia. Alle palestre Itis prende il via un bel match in cui le giovani Millenium scendono in campo bene organizzate ma faticano ad opporsi agli attacchi avversari e il risultato finale è netto in favore del Fracassi Trasporti Gardonese. 25/7, 25/5 e 25/7 sono i parziali impietosi. Comunque abbastanza soddisfatto l’allenatore che ha visto sul campo di gioco un team che ha fatto di tutto per provare a colmare un divario tecnico evidente. Che la gara fosse difficilissima era preventivato, ma la formazione è orientata alle prospettive di crescita e non certo al risultato del singolo match, nonostante la pesante sconfitta di Sabato.

 

A riposo l’U14 di Baresi in attesa dei nuovi calendari era di riposo, e giocherà Sabato 16 Marzo alle 17.00 a Lumezzane per il Torneo Eccellenza. Nel frattempo proseguono gli intensi allenamenti in palestra per farsi trovare al meglio ai nastri di partenza del nuovo girone.

 

L’U16 affronta la Zrt Botticino a San Polo ma non riesce ad incidere perché i segni di riscossa arrivano troppo tardi. 0-3 il risultato finale e i primi parziali raccontano di una gara a senso unico per le ospiti che impongono il proprio gioco e sbagliano poco, e cosi 16-25 nel primo e 14-25 nel secondo set. Più combattuta l’ultima frazione di gioco, dove le regazze di Targhetta, spinte dal tifo di casa, riescono a mettere in difficoltà il Botticino e si andrà ai vantaggi; purtroppo il team suona la carica troppo tardi e perde la possibilità di agguantare quel set che poteva riaprire i giochi infrangendosi su un 24/26 che chiude il game. 

 

Sconfitta dal retrogusto amaro per la U18 Millenium che mercoledì 13 si deve arrendere 3-0 a una buona Ina Assitalia Promoball al Polivalente di via Raffaello. Amaro perché forse è mancato un poco di grinta quando i giochi potevano riaprirsi, ma il team di De Carli ha l’attenuante di essere martoriato dagli infortuni perché oltre ad un paio di assenze preventivate, nel terzo set si fa male Jessica Pionelli, il libero titolare. Nel dettaglio, il primo set è terminato sul 18-25 e ha visto un inizio equilibrato, ma nella seconda parte del set le padrone di casa si spengono e lasciano campo al Promoball. Nel secondo parziale invece non c’è storia perchè le fast del centrale avversario vanno a segno, il muro fatica contro le mancine e la ricezione è imprecisa: un 10-25 da dimenticare in fretta. E in effetti la U18 riparte nel terzo più precisa e grintosa, tanto da passare in vantaggio a inizio set e lottare punto a punto dopo la rimonta delle ospiti. Le atlete cittadine non mollano nemmeno quando sul finale il Promoball cerca di scappare e alla fine serviranno i vantaggi per decidere il match. Qui però arriva il grande spavento per un infortunio che ferma la gara per qualche minuto. Si lotta alla pari ma Millenium non riesce a finalizzare e le avversarie più determinate chiudono la contesa 26-28.