Skip to main content
14/05/2013

Giovanili: U13 splendido terzo posto provinciale!

Categorie: ,

Dopo la sconfitta di misura in semifinale, l’U13 di Ardenghi mette ko Ospitaletto e si aggiudica una meritatissima medaglia di bronzo, mentre l’U14 interrompe agli ottavi la sua avventura nel Trofeo Eccellenza.

 

Che cuore, piccola grande Millenium! L’U13 San Polo riesce a salire sul prestigioso podio provinciale al termine di una bellissima stagione, e solo per un soffio la medaglia non è di un metallo più prezioso.

Ma andando con ordine bisogna parlare di una semifinale bellissima e combattuta, una sconfitta a testa alta, altissima per questa formazione che parte nettamente svantaggiata dal punto di vista fisico ma che fa dell’organizzazione tattica e del grande carattere due punti di forza essenziali.

All’andata fu vittoria 2-1 e 15-12 al tie-break per le bassaiole, e Millenium deve ribaltare quel risultato e parte forte, ma c’è subito la risposta avversaria. Infatti il primo set diventa un tesissimo punto a punto che porta le formazioni dall’8-8 al 16-16. Juvolley riesce ad allungare di due punti ma grazie al muro cittadino vengono riprese a 18 e una bellissima schiacciata sancisce il sorpasso 19-18 costringendo il tecnico avversario al time-out. Si arriva al 22 pari e Millenium sfrutta al meglio qualche imprecisione avversaria per chiudere 25-23 con uno scambio in cui la palla sembra pesare come un macigno.

Il secondo set vede una grande partenza delle padrone di casa che allungano 6-1 e poi 8-2. L’uscita dal time-out giova alle ospiti che ritrovano un ottimo gioco e accorciano dal 14-7 al 15-13. Provvidenziale è il break Millenium che scappa 18-13 e poi 21-16 con magistrali pallonetti e attacchi in diagonale. Ma improvvisamente sono le cittadine a incappare in qualche errore di troppo e ciò sarà fatale perché Juvolley prende coraggio e con alzate da categoria superiore apre il gioco e assesta il colpo del sorpasso 22-23. L’inerzia è tutta avversaria ma il muro Millenium salva tutto e trascina la contesa ai vantaggi. La zampata finale è però del Juvolley che sfrutta a dovere i centimetri e piazza due punti consecutivi per il 25-27 finale.

Il pareggio porta al tie-break e se Millenium vuole continuare a sperare deve vincere assolutamente questo parziale, che però vede subito il bel gioco avversario protagonista. Ardenghi non ci sta e richiama le sue che danno sfoggio dei colpi migliori, ma quando sembra tutto pronto per l’aggancio ecco l’infortunio a muro per la giovane Landry costretta ad uscire dal campo a causa di uno scontro con un’avversaria sotto rete (ci sarebbe da discutere sulla scelta arbitrale di lasciar correre le invasioni a rete in attacco e sulla schiacciata, che porta a conseguenze come questa). Al cambio campo 6-8 c’è l’allungo che sarà decisivo per Juvolley che mostra anche una grande difesa, rivelandosi dunque squadra completa e coriacea. Sul 9-13 sembra tutto terminato, ma i colpi di scena non finiscono perché l’atleta infortunata rientra in campo e le compagne trovano nuova carica per dare il meglio e riportarsi sotto di un punto, e solo un tocco sfortunato in fase di costruzione regala il 12-14. Il set termina 13-15, praticamente come nel match di andata, e gli applausi da entrambe le parti testimoniano che grande spettacolo di tecnica, gioco e organizzazione sia stato questo doppio incontro di semifinale con due formazioni in grado di darsi battaglia fino all’ultimo e regalare grandi emozioni.

A fine partita c’era nell’aria un po’ di dispiacere perché il risultato finale non premia Millenium che aveva accarezzato la possibilità di tornare a disputare una finale provinciale, ma il dispiacere provato a caldo lascia subito spazio a una grande gioia perché la finale 3°-4° posto sembrava un obiettivo difficile a inizio stagione.

Domenica si sono disputate le finali a Caionvico, e Millenium si trova ad affrontare Ospitaletto, un avversario alla portata ma non da sottovalutare. Infatti il primo set risulta il più combattuto benché non brillante dal punto di vista del gioco. Allora è la concretezza della squadra cittadina ad emergere per regalare il 25-20 che chiude il primo parziale. Secondo set più agile per Millenium che parte subito forte e riesce a gestire bene l’emozione del traguardo imminente. Le avversarie provano le reazione ma non riescono mai ad accorciare, e le tante imprecisioni compromettono parzialmente il bel gioco visto nelle semifinali, ma nelle finali “secche” può succedere. Alla fine le piccole di Ardenghi chiudono 25-15 e registrano il miglior punteggio delle 3 finali, e con grande gioia si festeggia la medaglia di bronzo.

Il prof. Ardenghi è molto contento del risultato e ricorda: “arrivare terzi su 58 squadre vuol dire lasciarne 55 dietro e abbiamo perso solo con i campioni provinciali 15-12 al terzo set nell’andata e 15-13 al terzo nel ritorno, ed abbiamo avuto anche un match-ball per andare in finale. Abbiamo dispensato grandi emozioni al punto da coinvolgere un gran tifo, che si è sentito anche il giorno delle finali e ci ha aiutato molto. Vorrei inoltre citare tutte le splendide atlete premiate: Bernardi, Chiodi, Damiani, Fasani, Landry, Gregna, Loda, Musicco, Nobilini, Orellana, Chilirò, Spina e Zappamiglio”. Un applauso a tutto questo gruppo.

“Dopo parecchi anni di lavoro per migliorare la qualità nel settore giovanile – puntualizza il Presidente Millenium R. Catania – siamo tornati proprio con le più giovani ad ottenere ottimi risultati in campo provinciale e a poter disputare le finali regionali, sono sicuro che questo può essere l’inizio di un nuovo ciclo di successi per il settore giovanile Millenium. Ringrazio le atlete e gli allenatori Ardenghi e Baresi, i dirigenti accompagnatori e i genitori per aver reso possibile che questo bellissimo gruppo ottenesse un tale miglioramento di gioco e di risultati da portarci alle finali”.

 

L’U13 “San Polo” Millenium al terzo posto provinciale

 

Per quanto riguarda la sfida degli ottavi di finale U14 che si è disputata martedì’ 07 Maggio, va purtroppo registrata l’eliminazione del team bresciano dopo una combattuta sfida al tie-break ma dall’andamento non convenzionale. Infatti Millenium da prima parte fortissimo e non lascia scampo alle avversarie con una serie di attacchi che vanno a segno senza trovare reazione dalla parte opposta della rete. Il Volley Verole è nel pallone e lascia il set 25-8. La situazione farebbe pensare a una gara tutta in discesa per le cittadine, invece un netto calo di concentrazione resuscita un avversario valoroso che non esita a colpire i buchi lasciati nel 9 per 9 di casa e pareggia i conti con il 16-25 del secondo frangente. La reazione del Millenium tarda ad arrivare e Verole approfitta delle tante imprecisioni per allungare anche nel terzo, salvo poi vedersi riacciuffato e superato 23-22, ma poi ancora un balck-out porta il risultato a 24-26.
La squadra di Baresi si riporta però in carreggiata nel quarto set grazie ad un maggior impegno in fase di ricezione e impostazione, e non ha problemi ad imporsi superando di dieci punti l’avversario. Il tie-break è però fatale alle atlete di casa, in particolar modo la brutta partenza del set regala alle ospiti un parziale difficile da colmare (7-15 alla fine) e compromette la qualificazione alle semifinali.
Ovviamente rammaricato il ct che rimarca: “peccato per il calo di concentrazione che se evitato avrebbe portato sicuramente ad un esito diverso; peccato soprattutto perché dopo il primo set alle ragazze é stato sottolineato di non mollare, ma purtroppo abbiamo fatto rientrare l’avversario in partita dandogli morale e coraggio”. In ogni caso un grande applauso per la loro stagione.