Skip to main content
13/02/2014

Giovanili: U14 ennesima vittoria, U16 per poco a bocca asciutta

Categorie: ,

U14 schiacciasassi ancora avanti nella fase titolo con una vittoria per 3-0, mentre l’U16 si blocca per un soffio e non accumula punti. 

 

Nella terza fase titolo l’U14 vola ancora alto rifilando un 3-0 al GSP Chiari (18-25, 18-25, 19-25). La partita vede Millenium vincere con una buona prestazione anche se non straripante come settimana scorsa; nel primo set le cittadine vanno avanti senza troppe preoccupazioni e gestiscono bene il vantaggio. Non è così per i 2 set successivi, nei quali Millenium va sotto per poi rimontare grazie anche alla complicità di errori avversari e a una miglior gestione della palla, da sottolineare gli ingressi dalla panchina che fanno il loro per aiutare la squadra e consentire di mettere in cassaforte i tre punti.

 

L’U16 soffre il Volley Rovato, e trova il semaforo rosso, seppur di poco. L’inizio del match è equilibrato, con errori in battuta da parte di tutte e due le formazioni, poi il set decolla e si assiste a una buona partita, con scambi di attacchi e difese entusiasmanti si giunge sul 21 pari, ed sono le padrone di casa a prevalere nel finale 25-23. Nel secondo set Millenium perde una pedina importante e sbanda un po’, si riprende, gioca un buon finale ma, con il set-point in mano sbaglia la battuta e concede una chance alle avversarie che non se la fanno scappare, e chiudono 24-26. Nel terzo frangente le cittadine faticano a riprendersi, mentre il Rovato batte bene e mette in difficoltà le padrone di casa che concludono il set con soli 16 punti all’attivo. Nel quarto set sono ancora le franciacortine a parte forte e si portano in vantaggio 14-9, ma solo sul  20 a 16  le due squadre che si sfidano a viso aperto, con fasi intense di gioco; finché sul 24 a 23 il Rovato osa di più ed è premiato. «Sfuma così il tie-break che il Millenium avrebbe meritato – commenta coach Festa – e una volta di più si intuisce che se questa squadra avesse una costanza di rendimento maggiore, e credesse di più nelle proprie capacità, otterrebbe risultati più gratificanti».

U13 e U18 sono a riposo.

 

foto 3