Skip to main content
22/01/2014

Giovanili: U14 fra le migliori della provincia

Categorie: ,

L’U13 continua il buon inizio di percorso e l’U14 vince una vera battaglia e si fa largo nella provincia. Salendo di età l’U16 perde di misura, mentre l’U18 non può nulla contro un Piuvolley nettamente più forte.

 

Mentre le piccole dell’U12 muovono i primi passi nel magnifico mondo del volley, le U13 Millenium scendono in campo contro un avversario impegnativo come la Gardonese. La vista delle avversarie fa venire i brividi per la struttura fisica di almeno 4 atlete, ma nonostante questo nessun timore reverenziale e la partita inizia nel migliore dei modi. Le piccole (2 su 6 del 2002) concedono pochi errori e con intelligenza mettono in difficoltà le avversarie. La capitana Alessia, unica “veterana” del gruppo, regge bene l’emozione e con alcuni attacchi astuti ed una difesa punto straordinaria da il buon esempio. «La tecnica vacilla ancora ma l’entusiasmo cresce con i risultati positivi – commenta coach Ardenghi – sperando di aumentare la frequenza negli allenamenti si può dare un’interessante continuità ai risultati già incredibilmente lusinghieri».

 

Grande entusiasmo per la prestazione dell’U14, che vince e convince con l’ennesimo 3-0 in una gara combattuta. Così facendo le giovani atlete ipotecano il passaggio nelle migliori 12 della provincia. Una bella vittoria, quindi, per orgoglio e grinta, per cuore e gioco, come si evince già dal primo set, dove nei momenti cruciali le ragazze di coach Baresi non mollano mai e lottano su tutti i palloni per portare a casa una vittoria in una gara punto a punto. Primo set archiviato 25-19, ma il secondo si mette male con il Real Volley avanti 18-8; le avversarie pensano di avere già in mano il set senza però aver fatto i conti con la grinta del Millenium, che va a vincere 25-22 con un’epica rimonta. Il nervosismo avversario per la rimonta subita complica la vita a loro stesse e Millenium ne approfitta facendo suo anche il terzo set 25-22. «Posso solo dire di essere orgoglioso di allenare un gruppo così, per essere la prima volta che giochiamo col palleggiatore unico è stata una grandissima prova, questo è lo spirito giusto».

 

L’U16 era impegnata sul difficile campo del Juvolley, e sicuramente la sconfitta per 3-2 rappresenta un punto guadagnato. Nel primo parziale le cittadine entrano in campo deconcentrare e lo svantaggio si fa subito pesante 19-2, con la complicità di una ricezione che naufraga sotto le battute avversarie. Solo 6 punti al suo attivo in questo primo set e la sensazione che se non ci sarà una pronta ripresa si andrà incontro ad una brutta figura. Nel secondo set il Millenium è ancora sotto shock e subisce ancora 12 a 6, poi una lenta ripresa permette di raggiungere e superare le avversarie 21 a 20 e chiudere con un finale emozionante 25 a 23. Dopo una brillante rimonta ancora montagne russe per le bresciane,con un inizio sotto tono sul (9-19), ma ecco che inizia una piccola rimonta che porta il punteggio 20 a 23, per poi però cedere nel finale. Quarto parziale equilibrato punto a punto, ma sul 17 a 19 il Millenium si scuote e lotta fino a prevalere 23 a 25. Il tie-break non ha molta storia, con le padrone di casa che vogliono vincere e Millenium tira i remi in barca per il 15-9 conclusivo.

 

Weekend amaro per l’U18 che resta a secco di punti, subendo la superiorità del Piuvolley, e nel primo set si capisce già dalle prime battute che le bassaiole hanno una marcia in più, così grazie a potenti attacchi e battute precise, il set termina senza possibilità di giocare. Nel secondo set buona partenza del Millenium che grazie a un ottimo turno di battuta tiene testa alle avversarie, portandosi in vantaggio 11 a 6; purtroppo è solo un fuoco di paglia perché il Piuvolley si riprende e passa di nuovo a condurre fino al 25-18 finale. Un Millenium scoraggiato, malgrado la rotazione di tutte le giocatrici a disposizione, non riesce a reagire e chiude a 9 punti il terzo set.

 

foto