Skip to main content
31/01/2013

Giovanili: U18 vittoria e grandi emozioni

Categorie: ,

Il punto sul week-end delle cinque formazioni del settore giovanile: l’U14 perde l’imbattibilità al tie-break, mentre dalla doppia sfida U16-U18 con le pari età di Lumezzane esce una U18 di grande cuore.

 

L’U13 “Carducci” si conferma squadra in crescita, anche se la giovane età delle atlete (in campo c’erano ragazze del 2000 2001 e 2002) non permette l’equilibrio dal punto di vista del risultato. Contro Villa Carcina è stata una partita dai due volti, con Millenium lenta in fase difensiva, ma arrembante in attacco. La partenza è ottima e le ragazze non si fanno intimorire dalle avversarie. La squadra dimostra di crederci fino in fondo e i lunghi scambi per aggiudicarsi il punto sono la conferma di questa tenacia. Solo il secondo set è nettamente in favore delle avversarie, mentre nella terza frazione (come nella prima) la giovane Millenium non sfigura, raggiungendo la doppia cifra.
Da segnalare l’esordio assoluto per Sara e Maria, e un pubblico che inizia a scaldarsi perché ha capito che la squadra è in netta crescita.

 

Prosegue il feeling dell’U13 “San Polo” con la vittoria, che si impone agilmente per 3 set a 0 contro Tezenis Atlantide. Il Prof. Alessandro Ardenghi alla guida della giovane squadra commenta così la gara di casa del 27 gennaio: “questa volta le emozioni sono proprio contenute e la strada è stata tutta in discesa. Le avversarie, pur evidenziando doti fisico-atletiche interessanti, hanno mostrato buona volontà non supportata da adeguata tecnica. L’inesperienza era abbastanza evidente, e tale da impedire alle nostre di imporsi con sicurezza. Ben altra musica ci aspetta sabato nello scontro al vertice in casa della Scuola di Pallavolo prima in classifica”. 25-6, 25-8 e 25-6 sono i parziali che consegnano i 3 punti al Volley Millenium Brescia.

 

L’U14 getta alle ortiche l’occasione di portarsi in testa al girone perdendo 3-2 contro S. Martino della Battaglia. Una partita condizionata dai tanti errori, sia in ricezione che in battuta. S. Martino non si è dimostrato superiore sul piano del gioco, ma ha saputo gestire meglio ogni singola giocata. La chiave di volta dell’incontro è stato l’inizio del quarto set con Millenium che, al posto di essere galvanizzata dal vantaggio appena ottenuto, ha concesso parecchi punti a S. Martino. Le padroni di casa hanno quindi preso coraggio credendo nella rimonta, completata al tie-break 15-13.

Domenica 3 febbraio alle 10.30 a s. Polo sarà di scena il big match contro Poligrafica bresciana Real Volley, prima della classe e con un solo punto in più rispetto a Millenium.

 

Per le giocatrici della U16 e della U18 il pomeriggio di Sabato è stato segnato dalla doppia sfida con la Pallavolo Lumezzane, conclusasi con la vittoria della Under 18 nella palestra di San Polo e la sconfitta della Under 16 in trasferta nel centro valgobbino.

 

Per l’U16 una sconfitta che non permette di muovere la classifica. Come già si era visto in altre occasioni, l’avvio è faticoso e quando le ragazze del Millenium cominciano a tenere testa alle padrone di casa il destino del set è ormai segnato. Diverso il secondo parziale, che si chiude 25-23 a dimostrazione della maggior efficacia del gioco della formazione ospite. Il tentativo di riequilibrare il punteggio svanisce nella fase centrale del terzo set, quando si allarga il distacco dalla Pallavolo Lumezzane, fino al definitivo 25-15.

 

Un successo tanto sudato quanto meritato quello dell’U18 che si impone 3-0, ma ricorrendo ai vantaggi sia nel secondo che nel terzo set. Dopo qualche gara dall’esito negativo per via di davvero troppa sfortuna, ovvero numerosi infortuni, e un piglio non sempre arrembante, le più grandi del vivaio giovanile si riscattano con una prestazione di grande carattere.

Una prima frazione senza storia vede le cittadine sempre avanti che non lasciano nemmeno le briciole alle avversarie, come dimostra il 25-14 finale. I restanti due set sono invece tutt’altro che semplici, e Lumezzane non lascia niente di intentato e prova a fare della solidità offensiva la sua arma migliore. Ma le bresciane non mollano nonostante qualche sbavatura, e un arbitraggio rivedibile per l’eccessiva fiscalità che non concede alle due formazioni lo spazio per costruire un gioco fluido. De Carli guida Millenium, che non si lascia innervosire dalle circostanze, in una prova di un grande temperamento aggiudicandosi, come detto in precedenza, entrambi i set ai vantaggi (26-24, 28-26).

Nicola Maffoni