Skip to main content
07/04/2014

La B1 guadagna un punto con l’Atomat

Categorie: ,

Millenium, ancora con una formazione rimaneggiata, cede al tie-break dopo una gara molto combattuta ma non brillante; Baldi fa gli straordinari ma non basta per vincere.

 

Dopo l’entusiasmante vittoria di Verona il Millenium non riesce a concedere il bis davanti ai propri tifosi, ma ottiene comunque un punto prezioso per la sua classifica. Coach Nibbio deve ricorre alla sua panchina per sopperire alle assenze, e le ragazze hanno risposto con grinta, stringendo i denti anche se non al meglio, come nel caso di Camanini dolorante a una spalla. A far coppia con lei in banda Bellini, poi Baldi opposto, Dall’acqua e Raccagni in centro, Treccani alzatrice, Calzoni libero.

Inizio di match in equilibrio, e si capisce subito che sarà una gara sul filo del rasoio. Baldi spinge ma Udine risponde ed è 5 pari. La formazione ospite prova l’allungo 9-12, ma Baldi prima e Bellini poi sono brave a farsi valere in attacco ribaltando la situazione al time-out tecnico 16-15. Si continua in sostanziale equilibrio ma con diversi errori da entrambi i lati del campo, Dall’acqua mette giù un primo tempo, ma Papa (migliore delle sue con 24 punti) rimette tutto in discussione 24-24, si andrà ancora ai vantaggi e Millenium chiude 27-25 con grinta e determinazione.

Nel secondo set ecco però la beffa, Millenium mette la testa avanti, ma non riesce mai a scrollarsi di dosso del tutto l’Atomat, che puntualmente si riporta sotto e sul finale di set strappa alle padrone di casa la possibilità di giocarsela ancora ai vantaggi. Udine si esalta in difesa e questa volta le lombarde sono meno brillanti e inciampano 27-29.

Non c’è però un attimo di sosta perché nell’inizio del terzo frangente le bresciane soffrono molto, sembrano perdersi e il set è compromesso con le avversarie che prendono il largo di una decina di punti. A questo punto qualcosa scatta nelle ragazze guidate da Nibbio. La reazione è prepotente e la rimonta è splendida, si va per la terza volta ai vantaggi con l’inerzia a favore del Millenium. Entrano Trentini e Gnocchi per dare sprint al servizio e il set è servito 26-24.

Purtroppo le padrone di casa non riescono a ripetersi nel set successivo, quando Udine prende il comando e fila dritto per pareggiare i conti sul 2-2. Le atlete bianco nere sono esauste e provano a dare il massimo anche al tie-break, ma la scarsa lucidità le tradisce dopo l’iniziale equilibrio. Baldi si carica il peso dell’attacco sulle spalle e fa segnare il suo massimo stagionale con 36 punti, attaccando quasi 100 palloni, e buca quota 400 punti in campionato. Dall’acqua è l’unica ad avere un impatto consistente a muro, 5 punti su un bottino totale di 16, tuttavia non basta per stoppare l’attacco avversario.

Le sconfitte al tie-break per Martignacco e Porcia lasciano la situazione della classifica quasi invariata per le dirette rivali, mentre chi non raccoglie punti è Bassano, prossimo avversario del Millenium, travolto 3-0 da Padova.

 

IMG_8210

 

 

Dettagli: 2-3 (27-25, 27-29, 26-24, 18-25, 10-15).

MILLENIUM BRESCIA: Dall’Acqua 16, Baldi 36, Treccani 2, Cima, Gnocchi, Bellini 8, Trentini 2, Camanini 6, Raccagni 9, Calzoni (L). A disposizione: Casali, Gabrielli. Allenatore: Nibbio, Corrini.

ATOMAT UDINE: Cardani (L), Lorenzon 23, De Stefano 7, Papa 24, Sogni 8, Giuliani 1, Visintini 4, Mascherini 11, Guidi 4. A disposizione: Ciani, Petejan, Pittino. Allenatore: Mannucci, Pacorig.