Skip to main content
29/09/2022

La Valsabbina chiude in parità il quarto test match stagionale

Categorie: ,

Finisce in parità il quarto appuntamento stagionale tra Banca Valsabbina Millenium Brescia e Tecnoteam Albese Volley Como. La prima gara disputata in casa si conclude con due set per parte. Le ragazze di coach Beltrami dopo aver vinto i primi due parziali vengono superate nel finale in entrambe le occasioni

 

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Tecnoteam Albese Volley Como 2-2 (25-20; 25-22; 24-26; 23-25)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Orlandi 4; Boldini 2; Consoli; Torcolacci 11; Cvetnic 16; Pamio 6; Obossa 13; Munarini 9; Scognamillo (L); Zorzetto 8; Foresi 2; Ratti 7. All.: Beltrami

Tecnoteam Albese Volley Como: Veneriano 9, Bernasconi, Nicolini 3, Nicoli, Cantaluppi, Gallizioli 14, Stroppa 16, Cassemiro 6, Badini, Pinto, Rolando (L), Conti 4, Nardo 9, Radice (L). All.: Chiappafreddo

 

Coach Beltrami decide di variare la formazione iniziale rispetto alle prime amichevoli. Al palleggio capitan Boldini in diagonale con Ratti. Munarini e Torcolacci sono le due centrali, come bande partono dall’inizio Pamio e Zorzetto, con Scognamillo come libero. Chiappafreddo risponde con Nicolini incrociata Stroppa, Gallizioli – Veneriano, Cassemiro – Nardo e Rolando libero.

Ottimo avvio di match da parte di Millenium che guadagna subito un ottimo vantaggio e, dopo due ace consecutivi di Munarini, Chiappafreddo decide di chiamare subito time-out sul 9-3. Brescia non lascia spazio alla rimonta delle avversarie e sale 14-8. L’attacco in parallela di Zorzetto e il muro di Torcolacci valgono il 17-11. Como segna un break in battuta con Gallizioli (17-14), fermato dall’attacco dalla seconda linea di Ratti. Brescia scava il solco decisivo con il primo tempo di Torcolacci, due muri consecutivi di Ratti e l’ace di Pamio (23-18). Il mani-fuori di Ratti chiude il set (25-20).

All’inizio del secondo set Zorzetto lascia il posto a Cvetnic che realizza subito tre punti consecutivi (3-3). L’equilibrio si mantiene fino a quota 7 quando Albese scava un solco di tre punti con il mani-out di Stroppa che vale il 7-10. Pamio ferma la fuga di Albese (9-13), poi Ratti e il primo tempo di Torcolacci valgono il meno 2. Altro allungo di Como con Nardo che sfonda le mani del muro e realizza l’11-16. Le Leonesse non mollano e prima Torcolacci al centro, poi la difesa di Scognamillo, Cvetnic in attacco e il muro di Munarini permettono alla squadra di Beltrami di riagguantare il pareggio e poi allungare (21-19). Boldini sfrutta ancora una volta i suoi centrali e Munarini porta la squadra a set point con il secondo parziale che viene chiuso da un errore in battuta di Albese.

Obossa e Orlandi subentrano rispettivamente a Ratti e Pamio in avvio di terzo set. Subito protagonista l’opposto di Brescia con 3 punti consecutivi. Ancora la bresciana Stroppa protagonista per le ospiti, con due dei suoi attacchi che portano Albese sul 5-8. Obossa con un preciso pallonetto, e due ottimi attacchi di Torcolacci e Cvetnic, riportano il risultato in parità (12-12). Veneriano a muro riporta avanti Albese, ma Munarini con un ace ricuce il gap. Boldini lascia il campo a Foresi. Due muri punto di Nardo prima e di Veneriano danno un vantaggio di tre punti ad Albese (20-23), poi due volte Cvetnic e Foresi di seconda intenzione fissano nuovamente il pareggio a quota 23. Albese conquista il set grazie ad un errore in difesa di Brescia e un ace di Conti.

Beltrami per il quarto set manda in campo dal primo punto Foresi e fa rientrare Zorzetto per Cvetnic. L’avvio del quarto parziale ripercorre quanto visto nel set precedente con un sostanziale equilibrio fino a quota 8. Poi Albese va avanti di due lunghezze ma Torcolacci in battuta e Zorzetto con il mani-fuori ricuciono il divario. Cvetnic, subentrata ad Orlandi, con due potenti diagonali strette porta Millenium a +3. Veneriano in fast e Stroppa con la parallela vanno a segno e riagguantano la parità (22-22). Ancora le due giocatrici di Albese sono protagoniste nel finale di set realizzando un primo tempo e il pallonetto decisivo per chiudere il parziale. Il match termina così 2 set pari.

Queste le parole dell’opposta giallonera Sonia Ratti dopo la gara: «Da un punto di vista personale mi sono integrata fin da subito nel gioco e con le mie compagne. Eravamo cariche ed in campo c’era un buon clima, questo ha facilitato la mia prestazione. A livello di squadra siamo andate bene a tratti, potevamo fare meglio e abbiamo sbagliato cose che solitamente ci escono facili. Siamo state poco attente su alcune palle semplici. Negli ultimi due set sono mancate un po’ di grinta e di voglia di lottare su tutti i palloni e portare a casa il risultato. Abbiamo espresso un buon gioco, ma non al nostro massimo: sono sicura che possiamo sicuramente fare meglio».

 

Foto Daniele Bianchin