Skip to main content
03/03/2024

La Valsabbina regge solo i primi due set: al PalaGeorge, Offanengo vince 3-1

Categorie: ,

Una Millenium ancora acciaccata non ferma la Trasporti Bressan, che si prende i tre punti e la vetta della classifica della Pool Salvezza. Veglia: “Non mi sento di dire che abbiamo giocato una brutta partita perchè, secondo me, sono stati i dettagli a fare la differenza”.

 

Intro 

Al PalaGeorge, si gioca lo scontro al vertice della Pool Salvezza di Serie A2: la Banca Valsabbina Millenium Brescia ospita la Trasporti Bressan Offanengo. Dopo essersi sfidate nella pre season al Trofeo Bressan (in quel caso, erano state le Leonesse a salire sul gradino più alto del podio), le due squadre si incontrano nuovamente per una sfida che decide chi può stare sul gradino più alto della classifica: con una vittoria, Brescia blinderebbe la prima posizione; nel caso contrario, potrebbe verificarsi il sorpasso delle cremonesi.

 

Banca Valsabbina Millenium Brescia 1 – 3 Trasporti Bressan Offanengo (30-32; 25-12; 21-25; 16-25) 

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Fiorio 14; Pinarello 0; Veglia 8; Tagliani (L) n.e.; Scacchetti 3; Torcolacci n.e.; Pamio 11; Bulovic 2; Pericati (L); Brandi 4; Malik 22; Babatunde n.e.; Pinetti 1; Ratti 1. All. Solforati.

Trasporti Bressan Offanengo: Bridi 6; Pelloni (L); D’Este n.e.; Martinelli 21; Modesti 14; Compagnin 0; Parise 2; Trevisan 7; Tajè 9; Tommasini (L); Abila De Paula 10; Sassolini 0, Longhi (L). All: Bolzoni.

Arbitri: Proietti Deborah, Guarneri Roberto
Durata set: ’41, ’26, ’31, ’27

MVP: Martina Martinelli

Top scorers: Malik (22, Banca Valsabbina Millenium Brescia); Martinelli (21, Trasporti Bressan Offanengo); Modesti (14, Trasporti Bressan Offanengo); FIorio (14, Banca Valsabbina Millenium)

 

La gara

Coach Solforati recupera Fiorio in posto 4 ma non le centrali e scende in campo con: Scacchetti-Malik, Pamio-Fiorio, Veglia-Brandi e Pericati libero. Coach Bolzoni risponde con Bridi al palleggio incrociata a Martinelli, le schiacciatrici Trevisan e De Paula, le centrali Modesti e Tajè, con il libero Pelloni.

La Valsabbina parte forte, con Veglia e Malik protagoniste a rete, che infilano subito i primi cinque punti del match (5-0). La Millenium appare concreta e concede poco alle avversarie: sull’11-5 conquistato da Pamio, Bolzoni chiama il secondo time out. Offanengo si riprende, complice anche un black out delle Leonesse, e con Martinelli accorcia le distanze (13-11). Il pressing delle cremonesi rimane intenso e, sul 20-19 ottenuto da Modesti, coach Solforati prova a fermare il gioco. Ma è un nulla di fatto: con l’errore di Fiorio in pipe, la Trasporti Bressan ottiene il pareggio (22-22). Pamio si prende il set point (24-23), ma un rimpallo a muro favorisce Offanengo (24-24): il finale è da cardiopalma e il set si conclude 32-30 per le ospiti.

L’avvio del secondo parziale è una fotocopia del primo, con le Leonesse che scappano subito sul 6-1. Malik e Fiorio contribuiscono a mantenere a distanza Offanengo e l’ace di Brandi sigla il 13-4. Il set è solo a tinte giallonere: la Valsabbina dilaga in attacco e Pamio si prende il 20-9. Nel frattempo, sul 20-10, vengono concessi minuti a Pinarello, Ratti e Bulovic che entrano in campo rispettivamente su Scacchetti, Malik e Fiorio, e poco dopo anche a Pinetti che subentra su Pamio. L’errore di Bridi conclude la contesa sul 25-12.

L’inizio della terza frazione si traduce in un teso testa a testa: all’attacco di Malik (3-4) risponde quello di Bridi (5-6). Poi è Offanengo a premere il pedale dell’acceleratore e, con De Paula, agguanta un prezioso +5 (6-11). Malik prova a dare la carica con una diagonale perfetta (11-15), ma la Trasporti Bressan è più determinata e, complici anche le sbavature della Millenium, mantiene il largo vantaggio (13-18). Con Pamio in battuta, Brescia prova a recuperare terreno: il muro vincente di Veglia fa 19-23. Il set point è di Offanengo (20-24), che chiude i conti sul 25-21.

Il quarto set procede punto a punto, con le due formazioni che lottano su ogni palla: Fiorio si prende il 4-2, ma Bridi recupera e sorpassa (6-7). Brescia prova a rimanere attaccata a Offanengo che, con le unghie e con i denti, mantiene due punti di vantaggio per molti scambi di gioco. Poi parte in volata e, con Martinelli, si prende il 12-17. Il set finisce 25-16: Offanengo conquista i tre punti e la vetta della classifica della Pool Salvezza di Serie A2.

 

Le statistiche 

I numeri della partita dimostrano il teso equilibrio mantenuto nei quattro set. Sono solo due, infatti, i punti che dividono la Valsabbina da Offanengo (92 quelli conquistati da Brescia, 94 quelli della Trasporti Bressan). Il confronto dai 9 metri è vinto dalla Millenium (5 a 4), quello a muro è in parità (10 a testa).

 

Le dichiarazioni

“Abbiamo sicuramente delle assenze che pesano, basta pensare che ci sono io in campo – ha commentato Tiziana Veglia alla fine della partita -. Non mi sento di dire che abbiamo giocato una brutta partita perchè, secondo me, sono stati i dettagli a fare la differenza. Loro in attacco hanno fatto qualcosa di più; noi abbiamo sbagliato nei momenti in cui non dovevamo farlo. Siamo state lì. Effettivamente, fisicamente siamo indietro rispetto alle altre”. Sul suo ritorno nel palazzetto di Montichiari: “E’ un’emozione unica e tutto estremamente naturale come se non fossi mai andata via e non avessi mai smesso. Per me il PalaGeorge è veramente casa. Io sono a disposizione: se la squadra ha bisogno io ci sarò”.

“Una bella vittoria – sono le parole di coach Bolzoni dopo la vittoria – e una grande soddisfazione visto che è il primo successo contro Brescia. Il passaggio nel secondo set ci sta perchè recuperare tanto svantaggio e giocare poi punto a punto ci ha affaticato dal punto di vista fisico e mentale. Poi la squadra è stata brava a rientrare e a spingere tanto. Domare Brescia non è stato così semplice, anche se il punteggio ci lascia un po’ di vantaggio”.

 

Foto Massimo Bandera