Skip to main content
12/03/2023

La Valsabbina ritrova il sorriso con la Pool Promozione: 3-1 contro Martignacco

Categorie: ,

Importante successo delle Leonesse nella prima gara del Pool Promozione: le ragazze di coach Beltrami si impongono 3-1 sulla formazione friulana. MVP della gara Alice Pamio, autrice di 15 punti che contribuiscono alla conquista della vittoria.

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Itas Ceccarelli Martignacco 3-1 (26-24; 25-13; 23-25; 25-19)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Blasi (L); Orlandi n.e.; Boldini 4; Consoli 6; Torcolacci 12; Cvetnic 14; Pamio 15; Obossa 21; Munarini 0; Scognamillo (L); Zorzetto n.e.; Foresi 0; Ratti 1. All.: Beltrami

Itas Ceccarelli Martignacco: Cabassa 5; Allasia 3; Sironi n.e.; Modestino 8; Granieri n.e.; Lazzarin 0; Wiblin 9; Bole 13; Cortella 13; Tellone (L); Eckl 10; Guzin. All.: Gazzotti

La Valsabbina fa il suo esordio nella Pool Promozione al quale Millenium si affaccia con i 48 punti fin qui conquistati, che valgono la quinta posizione nella classifica complessiva. Al PalaGeorge di Montichiari va in scena il primo match della seconda fase della stagione in cui le Leonesse sfidano la Itas Ceccarelli Martignacco che ha chiuso al quinto posto la regular season nel girone B. Mister Beltrami schiera al palleggio capitan Boldini in diagonale con Obossa, Consoli e Torcolacci sono i due centrali, mentre le due bande sono Cvetnic e Pamio, con Scognamillo come libero.

È bresciano il primo allungo del match: dopo il primo tempo di Torcolacci vanno a segno Pamio e Obossa (10-8). Le ospiti rientrano con Bole e Cortella, poi piazzano il sorpasso con il muro di Wiblin e il tocco di seconda intenzione di Allasia (13-15). Una super Pamio trascina le compagne nuovamente avanti con tre punti consecutivi (19-18). La Valsabbina tenta la fuga decisiva per aggiudicarsi il primo set, Obossa mette a terra il pallone del 23-21. Martignacco risponde ancora e con gli attacchi di Wiblin e Bove porta il set ai vantaggi. Il pallonetto di Obossa regala a Brescia la chance per chiudere il parziale che viene subito sfruttata con l’attacco out delle friulane.

Le ragazze di Beltrami dopo aver conquistato il primo set non si fermano e in avvio del secondo parziale guadagnano subito tre lunghezze di vantaggio. Torcolacci protagonista con due monster-block, poi Obossa schianta il muro avversario per il 12-8; nel frattempo Gazzotti manda in campo Cabassa per Wiblin. Le Leonesse ruggiscono ancora con Obossa e Pamio (15-10), poi alzano il muro, realizzando tre punti con questo fondamentale che permettono la fuga decisiva e il pallone del 25-13 viene messo a terra nuovamente da una super Obossa.

Torna Wiblin per Martignacco in avvio del terzo set. Questa volta sono le ospiti a portarsi a +3 con due ottimi attacchi di Cortella. Millenium prova a rientrare con l’ottima parallela di Cvetnic e con Obossa, ma Bole prima e in seguito Modestino permettono alla Itas Ceccarelli di mantenere il vantaggio (11-14). È Torcolacci con altri due monster-block a riportare Brescia ad un solo punto di distanza, ma Martignacco risponde con Bole ed il muro di Eckl riprendendo il suo vantaggio (16-19). Beltrami gioca la carta del doppio cambio, Foresi e Ratti sostituiscono Obossa e Boldini. Lo spirito delle Leonesse si vede anche nel finale di set, Consoli piazza due muri-punto e Ratti va segno con il pallonetto per il 21-22, poi i due centrali di Martignacco permettono alle friulane di salire a set point. La prima occasione per il 2-1 viene annullata da Pamio, poi è Eckl a portare la gara al quarto set.

Gazzotti rimanda in campo Cabassa per Wiblin all’inizio del quarto parziale, Beltrami rimanda il campo il solito starting six. Millenium torna in campo con tutto un altro piglio e trascinata dalle bande Cventic e Pamio vola 11-4. Martignacco tenta di reagire e realizza un break di tre punti, poi è Obossa a fermare la rimonta ospite. È ancora l’opposto di Brescia a condurre la fuga a cui si aggiungono poi anche Pamio con la parallela e Cventic con la pipe che vale il 20-10. La gara si interrompe sul 21-13 per l’infortunio di Cortella, costretta ad abbandonare il campo. Alla ripresa del gioco Consoli e Cvetnic portano le compagne a match point. Martignacco rientra fino a quota 19, ma poi un errore al servizio dà alla Valsabbina il punto della vittoria.

MVP Pasta Fabbri di questa prima gara della Pool Promozione va ad Alice Pamio, che con i suoi 15 punti aiuta le compagne a raggiungere un importante successo nella corsa ai play off. Match sponsor per la prima gara della Pool Promozione è Geomlab.

«Era importante iniziare subito bene» – ha commentato l’MVP della gara Alice Pamio – «Siamo contente del ritmo che siamo riuscite a tenere durante la gara, sempre con qualche alto e basso ma sicuramente ci lavoreremo in settimana. Sono contenta perché oggi abbiamo giocato più sciolte rispetto all’ultimo periodo, è stata una bella vittoria. La chiave durante tutta la Pool Promozione sarà quella di adattarci bene ai vari avversari e cercare di imporre il nostro gioco. Questa deve essere la nostra forza».

«E’ stata una bella partita, anche se altalenante da parte nostra – ha commentato la regista di Martignacco Veronica Allasia, con il pensiero e un in bocca al lupo rivolti alla compagna infortunata durante il quarto set – Sicuramente dobbiamo lavorare di più. Il secondo set non ha rispecchiato il gioco che abbiamo imposto nel primo. Non abbiamo mai mollato, ma forse potevamo provarci fino in fondo su qualche pallone in più. Contro squadre di questo calibro non si può giocare un gioco di base».

 

Foto Massimo Bandera