Skip to main content
03/12/2023

Le Leonesse ritrovano la vittoria: a Padova finisce tre a zero

Categorie: ,

La Valsabbina centra l’obiettivo: la trasferta in casa della Nuvolí AltaFratte Padova aggiunge alla classifica tre punti fondamentali per la conquista della Pool Promozione. Beltrami: “Le vittorie ci devono aiutare a prendere confidenza e a divertirci di più in campo. Ma sappiamo di dover convivere con la pressione di dover fare risultato per forza. Andiamo avanti”.

 

Intro

Seconda gara di ritorno della regular season del Girone A di Serie A2. Al Palazzetto dello sport di Trebaseleghe, la Nuvolí AltaFratte Padova accoglie la Banca Valsabbina Millenium Brescia. Due obiettivi diversi, ma raggiungibili entrambi collezionando più punti possibile: la salvezza per le padrone di casa e la Pool Promozione per le ospiti.

 

Nuvolí AltaFratte Padova 0 – 3 Banca Valsabbina Millenium Brescia (20-25; 23-25; 16-25)

Nuvolí AltaFratte Padova: Volpin 3, Cicolini 12, Pavei (L), Magnabosco 0, Pasa 10, Trampus 7, Fanelli 4, Wabersich n.e., Bortolot 2, Masiero (L), Rizzo n.e., Menegaldo 0. All.  Rondinelli.

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Fiorio 3; Pinarello n.e.; Tagliani (L); Scacchetti 3; Torcolacci 9; Pamio 11; Bulovic 3; Pericati (L); Brandi n.e.; Malik 10; Babatunde 8; Pinetti n.e.; Ratti n.e.. All. Beltrami.

Arbitri: Galteri Andrea, D’Argenio Alessandro

Note – Durata set: 24′, 27′, 22′

MVP: Alice Pamio

Top scorer: Cicolini (12), Pamio (11), Malik (10)

 

La gara

Rondinelli sceglie Bortolot al palleggio incrociata a Cicolini, Volpin e Fanelli al centro, Pasa e Trampus in posto 4, con capitan Masiero libero. Beltrami risponde con Scacchetti-Malik, Pamio-Fiorio, Torcolacci-Babatunde e Pericati.

Il primo punto della gara è di Brescia. Al muro di Fanelli (2-1) risponde quello di Babatunde (2-2) e il testa a testa tra le due formazioni continua fino al 7-7: con Pamio al servizio, le Leonesse spingono e fanno +4 (8-12). La Nuvolì rimane in agguato (11-13), ma l’asse Fiorio-Pamio frutta il 13-18 per le bresciane. Cicolini inizia la rimonta (16-19) e Fanelli la continua (19-21). Il set si decide al servizio: il doppio ace di Pamio fa 19-24 e l’errore di Bortolot 20-25.

Nella seconda frazione, Bulovic, entrata nel primo set a sostituzione di Fiorio, rimane in campo. La Valsabbina parte meglio (2-5), ma AltaFratte si riprende e raggiunge il -2 con Cicolini. Beltrami opta allora per il time out e con Pamio in attacco e Torcolacci a muro le Leonesse vanno sul 7-13. Malik si assicura il 10-17, ma l’invasione di Scacchetti e l’errore della stessa opposta avvicinano Padova (15-18) che completa l’operazione rimonta con Trampus (21-21). L’ace di Pasa fa passare AltaFratte in vantaggio (23-22), ma è la Valsabbina a decidere il set con Malik (23-25).

L’avvio del terzo parziale è una contesa punto a punto (4-4). Brescia allunga (5-8), Padova prova a recuperare (7-8), ma la Millenium accelera con Bulovic e Babatunde (7-11). L’ace della centrale numero 16 fa 10-15 e Rondinelli ferma il gioco con un time out. La Valsabbina ha ormai ingranato la marcia e con le centrali a muro e in attacco, complice anche un ace di Malik, vola sul 14-23. L’errore al servizio di Cicolini chiude il match (16-25).

La Banca Valsabbina Millenium Brescia torna a vincere. Il prossimo weekend, al PalaGeorge di Montichiari, arriva Pescara, fanalino di coda del girone A.

 

Le statistiche

Dei 75 punti messi a segno dalle Leonesse, 7 sono stati ace (contro i 3 di AltaFratte) e 8 i muri (2 quelli delle padrone di casa). Mvp del match e migliore realizzatrice per Brescia è Alice Pamio con 11 punti, seguita da Malik (10) e Torcolacci (9). Top scorer della gara è Cicolini con 12 punti.

 

Le dichiarazioni

Alice Pamio, Mvp del match, commenta la vittoria. “E’ stata una gara equilibrata. Sapevamo che venire a giocare in casa di AltaFratte non sarebbe stato facile perché loro stanno mettendo in campo un buon livello. Per noi era importantissimo fare risultato pieno oggi. Si sono viste belle cose da parte di tutte. Speriamo di dare continuità. Sono contenta. Torniamo a casa con le belle sensazioni di oggi che ci servono per affrontare la gara della prossima settimana, anche quella importante per la classifica. Avanti così”.

“È stata una partita in crescendo, un aspetto che ci è capitato raramente durante la stagione – sono invece le parole di coach Alessandro Beltrami -. Abbiamo passato dei momenti di difficoltà che un po’ ci appartengono. Subiamo ancora, ma sono contento della reazione del secondo set e di aver portato a casa il risultato. C’è tanto lavoro da fare, lo sappiamo. Le vittorie ci devono aiutare a prendere confidenza e a divertirci di più in campo. Ma sappiamo di dover convivere con la pressione di dover fare risultato per forza. Andiamo avanti. Abbiamo davanti una settimana di lavoro: intanto ci godiamo la vittoria di oggi, cercando di prepararci per portarne a casa un’altra domenica”.

Foto Massimo Bandera