Skip to main content
17/11/2014

Millenium non lascia scampo all’Atomat: è 3-0!

Categorie: ,

Brescia parte in sofferenza ma trova la forza di rimontare e vincere il primo set, da quel momento è un’avanzata inesorabile che sbaraglia la resistenza friulana.

 

Millenium vince ancora, la sua quinta di fila in campionato, e a farne le spese è per la seconda volta consecutiva una formazione friulana. Nonostante un inizio di gara poco brillante e con tanti errori, la squadra guidata da Nibbio si compatta e poi spazza via le ospiti, incapaci di arginare le bocche da fuoco bianco-nere. Lo starting-six Millenium: Galtarossa al palleggio, Baldi opposto, Zamora e De Stefani in banda, Dall’acqua e Raccagni al centro e Saltalamacchia, che ha recuperato dall’infortunio di Porcia, come libero.

Il primo punto è per la squadra friulana, a cui risponde Raccagni con una palla fast, ma le ospiti si dimostrano più sciolte mentre le bresciane sono troppo contratte e si lasciano passare 5-11. Qualche difficoltà di troppo sia in ricezione che in attacco. La reazione delle leonesse passa attraverso le mani di De Stefani e il suo turno di battuta, quando Millenium si porta a -1. Zamora lascia il segno ma Udine si riprende dal break subito, finché un bellissimo muro di Dall’acqua rimette in pari il punteggio a 13; saranno poi ben 7 i muri-punto bresciani a fine set. E’ il preludio di un nuovo allungo del Millenium che vola 16-13. Le lombarde ora conducono il set agevolmente, solo un paio di imprecisioni sembrano far rientrare in partita Atomat, messo poi definitivamente ko da Baldi e Zamora 25-19.

Inizio equilibrato del secondo set, in cui si innesta un tesissimo punto a punto. Poi un ace di Galtarossa e una bomba da posto 2 di Zamora portano Millenium 8-6 al time-out tecnico. Con il passare del tempo Brescia sembra essere in controllo totale del match, De Stefani mette in difficoltà le ricezione avversaria e fa il suo in difesa, Baldi ne approfitta e punisce di giustezza, mentre Zamora dimostra di saper agire sia di potenza che di fino con un pallonetto che strappa gli applausi del Vittorio Mero. Raccagni si toglie lo sfizio di un’ace al servizio e Dall’acqua mette giù il 25° punto. Le leonesse mostrano i muscoli e lasciano le friulane solo a 11.

Terzo set che vede Millenium partire in quarta sulla scia del parziale precedente (4-0). Sul 6-2 Nibbio inserisce Calzoni e Biava. Al time-out tecnico arrivano prima le padrone di casa grazie a una finta-capolavoro di Galtarossa su appoggio di Saltalamacchia che spiazza la difesa udinese. Qualche punto più tardi rientra Zamora, mentre Raccagni piazza la fast nei 3 metri per il 13-8. Minuti anche per Cima che si presenta subito con un muro-punto. Millenium galoppa spedita 19-11 e Nibbio opta per l’ingresso di Rossi al palleggio. La formazione bianco-nera non può che chiudere i conti 25-17 e incamerare 3 punti che la mantengono capolista e unica squadra imbattuta del girone.

 

IMG_0882

 

Brescia, 15 Novembre 2014

Millenium Brescia – Atomat Udine 3-0 (25-19, 25-11, 25-17)

Millenium Brescia: De Stefani 12, Raccagni 6, Galtarossa 4, Zamora 15, Dall’Acqua 8, Baldi 11, Saltalamacchia (L), Rossi, Cima 3, Biava 4, Calzoni. A disposizione: Bellini. Allenatore: Nibbio. Assistente: Mangili.
Atomat Udine: De Cesco 2, Sogni, Giuliani 4, Velenik 5, Russo 5, Papa 10, Graberi (L), Minetto 1, Cocco 1, Fasan (L). A disposizione: Graberi, Pittino, Cian. Allenatore: Relato.

Arbitri: Danilo Lopez e Giovanni Ciaccio.

Note: durata set: 27′, 20′, 24′.

Punti: Millenium 63 (battute sbagliate 8, vincenti 9, muri 15, errori 11); Udine 28 (battute sbagliate 3, vincenti 1, muri 4, errori 9).