Skip to main content
07/10/2013

Millenium seconda al Torneo Picozzi

Categorie: ,

Bene la semifinale contro Albese (2-1), ma poi un calo mentale costringe a soffrire contro un buon Lilliput (0-3), la consolazione è Treccani MVP del torneo.

 

Al terzo memorial Lisa Picozzi, primo vero momento di confronto con team “alla pari” di questo pre-campionato, Millenium gira bene ma a solo a tratti, alternando ottimi momenti di pallavolo a break un po’ più in sofferenza. Le quattro squadre coinvolte oltre alle bresciane, sono Tecnoteam Albese Volley, Lilliput Settimo Torinese e Busto Arsizio Yamamay, tutte militanti in B1.

La prima semifinale vede le bresciane a confronto contro le padrone di casa di Albese con Cassano (CO). Castillo e Corrini schierano Treccani al palleggio, D’angelo e Pionelli in banda, Dall’acqua e Raccagni centrali, Baldi opposto e Calzoni libero.
L’inizio del match vede Albese partire forte grazie al fattore campo, ma occorrono pochi punti a Treccani per mettersi in moto al meglio e smistare il gioco per il 10 pari. Da quel momento Millenium mette la testa avanti e scappa decisa, con Dall’acqua a suggellare il 18-25.
Nel secondo set c’è più equilibrio e solo un paio di errori mettono davanti l’Albese e costringono Castillo al time-out. L’ace di Treccani che riporta sotto le bresciane è però solo un falso segnale perché i troppi errori regalano un netto vantaggio alle avversarie. Bellini entra per Baldi ma il set è compromesso 25-17.
La riscossa è nel set decisivo con Trentini per D’angelo per una difesa più solida. Il 16-16 dopo metà set potrebbe far pensare ad un finale punto a punto, ma Pionelli sale in cattedra e ben coadiuvata da Trentini non lascia scampo alle comasche con il break 16-19, per chiudere 19-25 con l’accesso alla finale per il 1°-2° posto.

 

toreno picozzi 1

La finale vede contrapposte Lilliput e Millenium. Castillo mantiene il suo sestetto titolare ma sono le piemontesi a partire più forti. Il buon lavoro di Dall’acqua in battuta e sul primo tempo mette Millenium davanti, Raccagni ci mette il colpo “di mestiere” ed è 13-16. Lilliput adopera diversi cambi e trova la formula per infastidire le bresciane, riprese a quota 18 e superate per il 25-20 finale.
Nel secondo frangente Settimo Torinese passa avanti e non molla il comando. L’ingresso di Casali al palleggio non basta per spostare gli equilibri del match a causa dell’eccessiva fallosità di tutto il gruppo; il break non arriva e finirà 25-19.
Stessa musica nel terzo e conclusivo set. Spazio per Camanini al posto di Pionelli e Trentini per una D’angelo in calo.

Nota di prestigio a fine torneo è la premiazione di Cristina Treccani come miglior palleggiatrice della competizione, premiata dai genitori di Lisa Picozzi, la palleggiatrice scomparsa tre anni fa per un incidente sul lavoro.

 

toreno picozzi 5

 

«Una volta raggiunta la finale potevamo sicuramente fare di meglio – è il deciso commento del GM Emanuele Catania – ma bisogna considerare che sia Lilliput che Albese la scorsa stagione hanno giocato ad oltranza i play-off promozione per l’A1 e hanno avuto l’abilità di mettere in luce la nostra mancanza di esperienza. Saggiare due team più rodati ci servirà da lezione per capire le difficoltà che presenta la categoria, perché se davvero giochiamo come sappiamo possiamo impensierire tante formazioni».