Skip to main content
08/12/2013

Millenium vittoriosa nella partita infinita

Categorie: ,

Contro le veronesi dell’Isuzu Enermia sono le bresciane ad imporsi 3-2 dopo 134 minuti di gioco, mettendo in cassaforte due punti preziosi.

 

Le bresciane scendono in campo per una sfida diretta per la salvezza, contro un avversario tecnicamente abbordabile, e arriva una sudata vittoria fatta di alti e bassi; ma quello che conta sono i punti importanti ai fini della classifica che consentono l’aggancio proprio delle venete. Castillo schiera il suo starting six composto da Baldi opposto, D’angelo e Pionelli in banda, Dall’acqua e Raccagni centrali, Treccani al palleggio e Calzoni libero.

Partenza subito in salita per il team bresciano, colpevole di troppi errori in tutte le fasi di gioco, e le venete scappano 4-7. Poi la risposta delle bocche da fuoco Millenium che rimontano, pareggiano e allungano 14-11, ma il set è ricco di colpi di scena e si va al secondo time-out tecnico in equilibrio. L’altalena non si ferma: le leonesse provano la zampata decisiva 22-15 e D’angelo chiude la frazione 25-18 con uno splendido ace.

Nel secondo set nuovo inizio senza soluzione di continuità, prima le bresciane accusano, poi si riportano in parità 6-6 e poi 8-8. Qualche sofferenza di troppo in seconda linea facilita la vita all’Isuzu Enermia che resta agganciata alla parità fino alle seconda metà del set 17-17. Fanno il loro ingresso in campo Cima e Camanini, quindi Millenium si fa sentire ancora in attacco dove la distribuzione è fluida e può far male su tutti i 9 metri della rete, infilando tre attacchi che solo momentaneamente stordiscono le ospiti. Infatti le veronesi si aggiudicano il set 24-26.

Il terzo comincia con la difesa che si risveglia dal torpore iniziale, con Calzoni protagonista di alcuni recuperi importanti. Millenium però non riesce a mantenere il vantaggio durante il set, e l’esito resta un’incognita, sino all’ennesimo calo mentale che porta in vantaggio le veronesi 2-1. Pochi punti a muro e una ricezione raramente perfetta sfavoriscono le padrone di casa.

Avvio del quarto set ancora equilibrato in una partita che sembra stregata nell’esito, e la parità resiste fra alti e bassi di entrambe le formazioni fino alla fine. Le difese soffrono e Millenium non brilla in battuta (9 errori e 10 punti contro i 4 errori e 13 punti avversari), ma come spesso accade Pionelli è l’ultima ad arrendersi e trascina le sue compagne al 25-23 che è il preludio al tie-break.

La partita sembra non finire più, dopo un inizio titubante, Millenium mette a segno uno stupendo break e si porta 13-8 sulle avversarie, che provano a reagire ma una Baldi straripante (35 punti il suo bottino) mette a segno il diagonale del 15-11 conclusivo. Le cittadine possono festeggiare il passo avanti nel girone, ma attenzione ai cali di tensione di un gioco che ha visto alternarsi fasi interessanti ad azioni sporcate da errori vari, perché contro l’Atomat a Udine, servirà più lucidità e costanza per ottenere un risultato utile.

 

IMG_6430

Dettagli: Volley Millenium Brescia – Isuzu Enermia Cerea (VR) 3-2 (25-18, 24-26, 22-25, 25-23, 15-11)

Millenium Brescia: Dall’acqua 2, Baldi 35, D’angelo 11, Cima 6, Treccani, Bellini, Trentini 1, Camanini, Pionelli 22, Raccagni 9, Calzoni (L). A disposizione: Casali. Allenatori: Castillo, Corrini.

Isuzu Enermia: Borin 4, Brutti 24, Poltronieri, Angelini 7, Zampieri 25, Rubini 10, Galtarossa 3, Pericati (L), Zilio 3. A disposizione: Gobbetti, Fiorini, Cantamessa, Mirandola. Allenatori: Bertolini, Orlandi.