Skip to main content
15/10/2022

Ritmo alto e ottime sensazioni dall’allenamento con Roma

Categorie: ,

La Banca Valsabbina Millenium Brescia torna dall’ultimo appuntamento di preseason a Firenze con una prestazione monstre di Obossa (29 punti) e netti segnali di crescita dall’inizio della preparazione nonostante il risultato sorrida alle avversarie.

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Roma Volley Club 1-3 (34-32; 20-25; 21-25; 19-25)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Orlandi 2; Boldini 2; Consoli; Torcolacci 11; Cvetnic 12; Pamio 4; Obossa 29; Munarini 8; Scognamillo (L); Zorzetto 2; Foresi; Ratti 1. All.: Beltrami

Roma Volley Club: Bici 14; Bechis 5; Rivero 17; Ciarrocchi 2; Ferrara (L); Rucli 9; Valoppi (L); De Luca Bossa 1; Melli 2; Bianchini 4; Rebora 12; Valerio 4. All.: Cuccarini

Coach Beltrami schiera capitan Boldini in diagonale con Obossa, Munarini e Torcolacci al centro, mentre le due bande sono Cvetnic e Pamio, con Scognamillo come libero. Cuccarini risponde con Bechis al palleggio e Bici come opposto, al centro Rebora-Ciarrocchi e la diagonale delle bande composta da Rivero-Melli con libero Ferrara.

Tante le ex in campo, Bechis, Rivero, Ciarrocchi e Bianchini per Roma (oltre a Melli, che ha vestito la maglia bresciana nel Lega Volley Summer Tour), Cvetnic, Consoli e Pamio per Brescia.

Avvio di gara equilibrato e con un buon ritmo di gioco da parte di entrambe le squadre. Torcolacci trascina Millenium a +2 con un muro ed un attacco un primo tempo, poi la super di Cvetnić vale il 12-9. Roma accorcia con il rigore di Bechis, ma Obossa dalla seconda linea ristabilisce le distanze. Due punti di Bici permettono a Roma di ristabilire la parità (17-17). La palla spinta di Cvetnić porta la Valsabbina sul 21-20 con Cuccarini che chiama time-out. Ancora Cvetnić a segno con l’ace che vale il 23-21, poi però arrivano due punti consecutivi di Rivero e il pareggio. Roma sale a set point con il muro di Rebora, Obossa lo annulla e si va dunque ai vantaggi. Rivero regala a Roma altre sue chance di chiudere il set ma prima Obossa e poi Cvetnić rispondono per Brescia. Ancora l’opposto di Millenium a segno per due volte con i punti che valgono altrettanti set point per le Leonesse, ma Roma si riporta in parità entrambe le volte. Obossa annulla una palla set per la squadra della capitale e poi regala a Brescia un’altra opportunità di chiudere il primo parziale con il suo punto numero 14. È la volta buona con capitan Boldini che con l’ace chiude il set a favore della Valsabbina.

Stessa formazione per Brescia, mentre Roma inizia il secondo set con Rucli per Rebora e Bianchini per Melli. Ottima partenza di Millenium che va sul 6-3 con due punti di Munarini. Gran difesa di Scognamillo e punto di Obossa (12-8). Roma si riporta a -1 con il primo tempo ed il muro di Rucli. 17-14 Brescia con l’attacco di Pamio e il muro di Torcolacci. Roma pareggia con Bianchini dalla seconda linea e la battuta vincente di Bechis. La squadra di Cuccarini allunga con Bianchini e il primo tempo di Rucli (19-22). Coach Beltrami effettua il doppio cambio: dentro Foresi e Ratti per Obossa e Boldini. Un altro muro-punto di Rucli vale il set point per Roma che si porta sull’1-1 dopo un errore in attacco di Brescia.

Orlandi inizia il terzo set al posto di Cvetnić, mentre per Roma rientra Rebora, questa volta al posto di Ciarrocchi. Roma va subito avanti 3-6. Gran battuta di Rivero, poi Torcolacci risponde per Brescia (5-10). Per Roma Valerio subentra a Bianchini. Altro servizio vincente per Roma, questa volta di Rebora (6-13). Brescia prova a reagire ancora con Obossa che va a segno prima con un pallonetto e poi dai 9 metri (10-15). Beltrami effettua nuovamente il doppio cambio come nel set precedente e rimanda in campo Cvetnić per Pamio. Break decisivo per Roma con tre ace consecutivi di Rucli e il punto di seconda intenzione di Bechis (10-21). Torcolacci in primo tempo e Munarini al servizio provano a ricucire (13-21). Millenium si riporta a -5 con il rigore di Cvetnić e il muro di Torcolacci. Roma arriva a set point, la Valsabbina risponde con due punti di Obossa, ma poi un errore in battuta di Brescia porta il terzo set in direzione di Roma (21-25).

Spazio per Zorzetto tra le fila di Brescia, per Roma invece c’è Valerio. Dopo un avvio di parziale equilibrato Roma piazza il break e si porta sul 4-8. Ad accorciare c’è la fast di Munarini (10-12). Ratti subentra ad Obossa, ma Roma allunga nuovamente con Valerio e Rivero, poi Orlandi ferma la fuga con un monster-block (12-17). Cuccarini manda in campo De Luca Bossa per Bechis. Il rigore di Munarini e l’attacco dalla seconda linea di Ratti valgono il 18-20, ma l’ultimo colpo di reni capitolino piega Brescia: la ex Rivero segna la fine del test match con due diagonali (19-25).

 

Foto Massimo Bandera